Taiwan attiva i sistemi di difesa per proteggere le acque territoriali

Il Ministero della Difesa di Taiwan ha annunciato che lancerà i missili balistici a partire dalle 7.40 ora italiana, con l’obiettivo di colpire le acque intorno all’isola.

Guardia costiera Taiwan
Guardia costiera Taiwan – LettoQuotidiano.it

Il portavoce del Ministero ha dichiarato questa azione da parte dell’Esercito popolare di liberazione in una conferenza stampa e in risposta, le forze armate di Taipei hanno attivato le loro difese.

Nella giornata di ieri, un comunicato ha intimato a Pechino di evitare l’attività militare perché c’è il rischio di una escalation non opportuna, questo è stato commentato con durezza dal ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, che ha additato gli Stati Uniti come responsabili delle tensioni, in crescente aumento.
La provocazione Usa è stata palese anche per la visita di Nancy Pelosi a Taiwan, che ha creato un pessimo precedente.
Quella che sta avvenendo a Taiwan è una delle più grandi esercitazioni militari mai eseguite intorno all’isola, tuttavia avviene in un crescendo di tensioni per rispondere alla visita della Pelosi, non vista di buon occhi .
Nel frattempo, i media hanno ricordato che le manovre militari in corso includono lanci di colpi di artiglieria e missili in diverse aree marittime off-limits, in una prova di forza condotta dall’Esercito popolare di liberazione.
Queste zone sconfinano non solo nelle acque di Taiwan ma anche in quelle del Giappone.
Taiwan monitora la situazione e addita la Cina come colpevole di minare la sicurezza della regione, questo quanto affermato da una nota del Ministero della Difesa, che sottolinea come Taiwan non cerca la guerra ma si prepara ad affrontarla.
Il governo ha dichiarato che la Cina ha raggiunto, per le manovre militari previste fino a lunedì 8 agosto, un’altra area oltre alle 6 stabilite, quindi ora sono 7.

La risposta della Cina

La speaker della Camera, Nancy Pelosi, in visita a Taipei, non è stata vista di buon occhio, anzi è stata visto come un’evento di provocazione.

Nancy Pelosi
Nancy Pelosi – LettoQuotidiano.it

Il concetto è stato fortemente sottolineato da Ma Xiaoguang, portavoce del’Ufficio per gli affari di Taiwai e di Pechino, il quale aggiunge che lo scontro con forze straniere porterà Taiwan all’auto-distruzione.

Il colonnello Shi Yi, del Pla (Esercito popolare di Liberazione), ho osservato come le attività sull’area marittima a largo di Taiwan, hanno permesso di testare le capacità di attacco e precisione e l’intera missione è stata completata con successo.

La condanna dell’UE

Josep Borrell ha condannato le azioni della Cina, infatti, il capo della diplomazia Ue ha sottolineato come la visita della Pelosi non sia un motivo sufficiente e sicuramente non può essere il pretesto per un’attività militare così aggressiva verso Taiwan.

“E normale per i nostri legislatori viaggiare a livello internazionale, incoraggiamo tutte le parti a rimanere calme ed esercitarsi con moderazionE”

ha aggiunto.

Intanto, i ministri degli esteri dell’Asean, ossia i 10 Paesi del sudest asiatico, hanno avvisato che questa situazione di tensione potrebbe provocare ‘conflitti aperti‘.

La situazione dunque è molto delicata e si attendono risvolti.