Monterotondo: bimba di 2 anni resta chiusa in macchina, momenti di paura

Momenti di ansia e paura a Monterotondo, in provincia di Roma, dove una bambina è rimasta chiusa in macchina.

Donna al volante
Donna al volante – LettoQuotidiano.it

La piccola di soli 2 anni è stata salvata dai Carabinieri, che sono intervenuti tempestivamente per tirarla fuori dall’abitacolo.

Bimba chiusa in macchina a Monterotondo

In questo periodo di caldo afoso e temperature da record, una bambina di soli 2 anni è rimasta chiusa in macchina nella giornata di ieri.

Secondo quelle che sono le prime informazioni trapelate, una donna ha lasciato la macchina in sosta in Piazza Roma, nel quartiere Monterotondo a Roma, poi è scesa per parlare con una persona, chiudendo la portiera dell’auto.

Poco dopo, quando la conversazione è finita, la donna si è accorta di aver lasciato le chiavi all’interno del veicolo dove c’era sua figlia che inavvertitamente, ha chiuso le serrature e quindi è rimasta bloccata all’interno.

La piccola di 2 anni era adagiata sul seggiolino e la mamma è andata subito nel panico provando in ogni modo ad aprire la macchina, finalmente dopo diversi tentativi vani, ha avvistato una volante dei Carabinieri, i quali l’hanno aiutata.

Il salvataggio

Poteva finire in tragedia la vicenda avvenuta a Monterotondo, dove una bambina di 2 anni si è involontariamente chiusa in macchina, sotto un sole cocente e con i finestrini chiusi.

Bambina in auto
Bambina in auto – LettoQuotidiano.it

Dopo diversi tentativi fatti dalla madre per tirarla fuori, la donna ha chiesto aiuto ai Carabinieri che passavano proprio in quel punto, i quali si sono fermati e insieme ad un passante hanno rotto il deflettore posteriore dell’automobile riuscendo quindi a sbloccare le serrature.

Una persona è riuscita a introdursi nell’abitacolo accedendo alla portiera e quindi ha sbloccato la chiusura centralizzata dell’auto e la bimba è stata tratta in salvo.

Un errore di distrazione che poteva essere fatale ma per fortuna tutto si è risolto per il meglio, infatti la mamma ha potuto riabbracciare la figlia, la quale era solo leggermene accaldata ma nulla di più, dal momento che è rimasta nell’auto per poco tempo.

Succedono spesso eventi di questo genere e in un periodo come questo in cui purtroppo la cronaca è piena di notizie in cui le madri uccidono i figli, tutti sono particolarmente sensibili a questo argomento.

Stavolta però non è stato così e la donna è solamente colpevole di essere stata distratta, miracolosamente però non è successo nulla di grave e la bambina non ha riportato conseguenze gravi, tuttavia la madre l’ha fatta controllare dai medici per una maggiore sicurezza.