Anguria, se la conservi così ti dura dolce e succosa per 12 mesi: l’infallibile metodo delle nonne

L’anguria è uno dei frutti in cima a tutti i preferiti dell’estate. È rinfrescante, saziante e digeribile principalmente perché contiene il 95% di acqua.

Cocomero
Anguria – LettoQuotidiano.it

Se acquistiamo un anguria intera possiamo conservarla a temperatura ambiente, ma se l’acquistiamo a pezzi dobbiamo assicurarci che sia sempre refrigerata e, inoltre, ricoperta da pellicola trasparente.

Anguria, come conservarla a lungo

L’anguria ha pochissime fibre e nessun grasso. Inoltre contiene vitamine come la A e il  licopene , un antiossidante che gli conferisce il suo colore rosso e fa molto bene al nostro cuore.

Contiene anche citrullina, un composto che favorisce la produzione di protossido di azoto che rilassa le nostre arterie e migliora la circolazione sanguigna.

Conservare l’anguria tagliata per diversi giorni senza che perda il suo sapore è una vera sfida. Questo frutto è pieno d’acqua ed è normale che dopo 3 o 4 giorni perda il suo succo, ma c’è qualcosa che possiamo fare!

Anguria a fette
Anguria a fette – LettoQuotidiano.it

L’acqua fresca ci dà molta vita in una giornata a calda, ma mai come una rinfrescante e deliziosa fetta di anguria!

Per conservare l’anguria tagliata a pezzi è necessario un contenitore abbastanza grande, poiché si tratta di un pezzo di buone dimensioni che, una volta tagliato, occupa anche molto spazio.

Inoltre avrete anche bisogno di un buon posto nel frigorifero o nel congelatore, a seconda del metodo scelto e di quello più adatto a voi.

La prima tecnica per conservare l’anguria tagliata è:
  • Tagliare a metà il frutto intero.
  • Eliminare la crosta e tagliarla a cubetti.
  • Mettere i cubetti in un contenitore ermetico e coprire.
  • Lasciare il contenitore coperto in frigorifero

Anguria dolce e succosa per 12 mesi

Fresche fette di anguria
Fresche fette di anguria – LettoQuotidiano.it

Ma se invece di qualche giorno la volessimo conservare per più tempo? Ebbene c’è un modo per conservare l’anguria addirittura per 1 anno! Si, possiamo conservare questo fantastico frutto estivo per molto tempo.

Per quanto questo sia sorprendente esiste il procedimento giusto che vi consentirà di gustare l’anguria anche nel pieno della stagione invernale.

Se tutti i passaggi sono seguiti correttamente, il processo è piuttosto semplice, in caso contrario il suo aspetto può essere poco ideale e causare notevoli delusioni.

L’anguria fa bene all’organismo in quanto è un’ottima risorsa di antiossidanti tra cui i carotenoidi e il licopene. Per cui vediamo in quale modo possiamo preservarla per più tempo, di cosa abbiamo bisogno e come procedere passo passo alla sua conservazione.

Ingredienti

  • 3/4 kg circa di anguria,
  • pepe in grani (qualsiasi nero,  rosa, bianco och verde),
  • 2 cucchiai di zucchero,
  • semi di aneto 1 cucchiaio,
  • acido citrico 1 cucchiaio,
  • bicarbonato  1 cucchiaio,
  • sale 1 cucchiaio,
  • acqua bollente q.b.

Preparazione

Iniziamo la preparazione dell’anguria pulendo con il bicarbonato la buccia con una spugnetta leggermente abrasiva, quindi sciacquiamo e asciughiamo per bene.

Il frutto va si tagliato, ma non per essere sbucciato, infatti dovremo realizzare delle fette tonde che poi faremo spicchi.

Una volta terminato questi spicchi vanno riposti nei barattoli da 3 litri, che abbiamo lavato e asciugato perfettamente.

Frullato e fette di anguria
Frullato e fette di anguria – LettoQuotidiano.it

Terminata l’operazione si versa nei barattoli dell’acqua bollente e poi si chiudono mettendo il coperchio e si lascia una ventina di minuti a temperatura ambiente.

Passati i minuti si elimina l’acqua e a questo punto si uniscono il resto degli ingredienti: i semi di aneto e il pepe, l’acido citrico, lo zucchero e il sale.  Si versa di nuovo l’acqua bollente nei barattoli e si chiude con il coperchio i barattoli, formando così il sottovuoto

A questo punto si coprono i barattoli con dei canovacci puliti e una volta fatti raffreddare per un giorno intero siamo pronti a conservare la nostra anguria in barattolo in un  posto asciutto, anche per un anno intero.