CD, in estate corrono tutti ad appenderli sul balcone di casa: il motivo è sorprendente

Ecco perché dovreste sempre appendere i CD nel vostro balcone. Nessuno si aspettava che avessero questo effetto miracoloso.

cd in balcone
CD in balcone – LettoQuotidiano.it

Continuate a leggere per scoprire il motivo per cui dovreste mettere un CD nel vostro balcone. L’effetto è incredibile.

Il riciclo dei CD

Se l’inventore dei CD li vedesse appesi ai balconi, sicuramente si rigirerebbe nella tomba. Si tratta di James Russell, fisico alla General Electric. Era soprattutto un amante della musica e questo lo portò a creare il CD nel 1970, anche se è solo alla fine di quel decennio che il suo progetto, sponsorizzato da Philips e Sony, acquista significato.

CD in balcone
CD in balcone – Lettoquotidiano.it

Com’è possibile che un format nato per ascoltare la musica abbia trovato un altro tipo di utilità e che questo stia spaventando alcuni animali soliti visitare balconi e finestre? Chi ha avuto un’idea formidabile? E per di più, questo sistema è davvero efficace?

Alza gli occhi mentre cammini per le strade: sicuramente vedrai più di un CD appeso a balconi e finestre, fanno parte del nostro paesaggio urbano. A volte li riconosci semplicemente dalla luminosità che riflettono.

CD
CD – Lettoquotidiano.it

Le persone li collegano a dei nastri da avvolgere intorno a pali, pianti e altri appoggi oppure li attaccano direttamente alla parete. La verità è che sono dei repellenti naturali, che funzionano in precise circostanze.

Se anche voi avete questo problema, vi consigliamo assolutamente di usarli.

Ma a che servono questi dispositivi nei balconi? Continuate a leggere l’articolo per scoprirlo.

Perché metterli in finestre e balconi

La verità è che se hai un balcone o una finestra, alcuni animali credono che sia il posto perfetto per nidificare. Si tratta per di più di animali spesso al centro di infezioni, i cui escrementi sono corrosivi.

Avete capito di chi stiamo parlando? Naturalmente dei piccioni. Con il che non sorprende che coloro che sono colpiti da questi uccelli provino tutti i tipi di trucchi per spaventarli: finti gufi che i piccioni confondono con quelli veri; repellenti chimici, in gel o in forma liquida e, naturalmente, i CD.

CD alla finestra
CD alla finestra – Lettoquotidiano.it

Perché sì, sembra che funzionino con i piccioni e gli uccelli in generale. Il nocciolo della questione sta nella luminosità che emettono: le loro due facce riflettono la luce, emettendo bagliori che abbagliano gli uccelli, facendoli allontanare. Efficace, economico, si installa facilmente e senza danneggiare gli uccelli.

Non si usano solo nelle città: in campagna è possibile vedere cd anche nei frutteti e persino spaventapasseri sintonizzati con questo oggetto. Quale usare? Diamo una seconda vita a quei vecchi CD che non ci piacciono più, quelli graffiati, quelli pubblicitari.

E voi conoscevate quest’incredibile soluzione usata da tanti soggetti? Pensate che la applicherete ai vostri balconi e alle finestre? Fatecelo sapere!