Caldo, tregua al Nord e al Centro: ecco da quando

Il caldo potrebbe diminuire, ma solo in alcune zone di Italia. Sappiamo che al Nord ci potrebbero essere anche 4 – 5 gradi in meno, al Centro anche la temperatura potrebbe diminuire, mentre al Sud non ci saranno grandi cambiamenti.

Ondata di calore
Ondata di calore – Lettoquotidiano.it

Il caldo intenso di questi giorni è destinato a terminare: tantissime persone aspettano questo momento e forse potrebbe essere arrivato. Ma non è tutto oro ciò che luccica, perché innanzitutto alla fine dell’ondata di calore in alcune regioni italiane corrisponde l’inizio di una serie di temporali anche abbastanza violenti e poi comunque il caldo terminerà solo nel Nord Italia e nel Centro, mentre al Sud la situazione resterà quasi invariata.

Il caldo sta per diminuire in alcune zone italiane

Il caldo diminuirà? Probabilmente sì, ma non cantiamo vittoria: per adesso è così, non sappiamo cosa ci riserverà il futuro.

Caldo
Caldo – Lettoquotidiano.it

L’anticiclone africano, infatti, sta perdendo la sua forza e ciò significa che in questi giorni – almeno in parte dell’Italia – il caldo intenso darà un po’ di tregua.

C’è un però e già qui arriva la prima brutta notizia: abbiamo parlato di alcune zone del Paese ed infatti le perturbazioni riguardano soprattutto il Nord Italia. Il centro vedrà solo scendere di qualche grado la temperatura, mentre al Sud la situazione resterà più o meno la stessa.

Ma perché sta accadendo ciò? Gli esperti hanno fornito una spiegazione dettagliata che ci fa comprendere cosa sta accadendo.

Ecco cosa sta accadendo

In pratica, una perturbazione atlantica ha raggiunto la Alpi. Questo ha dato il via ad una serie di temporali (che infatti si sono verificati già nel Nord Italia e che pare siano destinati a tornare anche tra un po’). E non solo: perché proprio questa perturbazione farà sì che l’ondata di calore diventi meno forte soprattutto al Nord.

Qui, tra l’altro, è prevista una nuova perturbazione tra giovedì sera e venerdì e non sappiamo se sarà forte come quella di stanotte oppure no.

In ogni caso, sappiamo che i temporali si verificheranno soprattutto nel Nord – Est, in Lombardia, nell’Emilia settentrionale, in Liguria, sull’Appennino settentrionale ed anche su quello marchigiano e abruzzese.

In particolare, questi si potrebbero rilevare in Abruzzo, in Molise, nella Puglia settentrionale e sui rilievi lucani.

Il dato positivo, però, è che le temperature massime potrebbero scendere anche di 4 – 5 giorni al Nord e che qualche grado in meno ci sarà anche al Centro e nella Sardegna Occidentale, per via del maestrale.

Solo al Sud la situazione resterà pressoché invariata, nel senso che il caldo potrebbe diventare leggermente meno intenso, ma non ci sarà un grandissimo cambiamento.

In ogni caso, oggi c’è allerta meteo per bollino rosso in diverse città. Se ne contano addirittura 13 e sono: Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Latina, Palermo, Perugia, Pescara, Rieti, Roma e Viterbo.

Domani la situazione migliorerà leggermente, ma le città in cui ci sarà bollino rosso saranno comunque 12 e cioè Bari, Cagliari, Campobasso, Catania, Firenze, Frosinone, Latina, Palermo, Perugia, Pescara, Rieti e Roma.