16enne abbandonato dai genitori sulla A4: in corso le indagini

Un 16enne di origini albanesi è stato abbandonato in una piazzola di sosta nei pressi dell’Autogrill sulla A4, in direzione Trieste. Ad oggi non si hanno notizie dei genitori e le autorità stanno continuando ad indagare. Quello che è certo però è che sarà il comune di Cessalto, in provincia di Treviso, ad occuparsi di lui finché non compirà 18 anni.

Autostrada
Autostrada – Lettoquotidiano.it

Un ragazzo di soli 16 anni, di origini albanesi, è stato abbandonato dalla famiglia sulla A4. Non è la prima volta che si verificano situazioni analoghe e si pensa che il motivo sia di natura economica.

16enne abbandonato sulla A4

Un giovane è stato abbandonato dalla famiglia in una piazzola di sosta nei pressi dell’Autogrill sulla A4 in direzione Trieste. 

Autostrada
Autostrada – Lettoquotidiano.it

Questo è quanto accaduto circa un mese fa ad un 16enne di origini albanesi, che non vuole però dare notizie alle autorità sulla sua famiglia.

Il giovane adolescente non si è dato per vinto ed ha manifestato fin da subito l’intenzione di lavorare e di guadagnare qualcosa autonomamente, così da poter anche mandare i soldi ai genitori.

Cosa accadrà al 16enne? Che il comune di Cessalto, in provincia di Treviso, si occuperà di lui finché non diventerà maggiorenne (quindi per un paio di anni circa).

E così Emanuele Crosato, sindaco di Cessalto, ha parlato con Fanpage.it ed ha raccontato la tristissima vicenda di questo giovane.

Le parole del sindaco di Cessalto

Secondo Crosato, il ragazzo ad oggi starebbe bene, ma i suoi racconti sarebbero davvero molto violenti, tanto da sperare che non corrispondano alla realtà.

Il sindaco ha aggiunto poi che purtroppo questi casi di abbandono non sono poi tanto sporadici e che tutti i suoi colleghi dei comuni attraversati dalla A4 devono confrontarsi spesso sul tema.

Addirittura secondo lui potrebbe esserci un vero e proprio sistema alla base, dal momento che capitano così spesso casi analoghi.

“Spesso accade che gli adolescenti arrivino nascosti in container e che vengano lasciati nei parcheggi degli Autogrill, oppure a volte i migranti riescono a raggiungere l’Italia salendo sui camion all’insaputa degli autisti che li portano fino a qui.”

In ogni caso, le autorità hanno riscontrato che ad essere abbandonati sono quasi sempre gli adolescenti.

Crosato poi ha aggiunto che Cessalto è anche messo a dura prova dai costi economici per provvedere al ragazzo, ma che comunque si occuperà di lui fino al raggiungimento della maggiore età e che il prezzo da pagare è di circa 150 euro al giorno, ma che verosimilmente presto il Comune dovrà chiedere aiuto alla Regione e allo Stato.

Nonostante ciò, il ragazzo ha sempre manifestato la volontà di lavorare, ma in realtà il Comune farà sì che possa studiare, diritto che ha come tutti i suoi coetanei.

Attualmente è comunque stato affidato a una struttura per minori nel Veneziano e, nel frattempo, le forze dell’ordine stanno indagando sui genitori. Ad oggi non è neanche chiaro se il 16enne viaggiava dichiaratamente con i genitori oppure se sia arrivato nascosto in un container.

L’idea che il sindaco ha è che comunque i genitori lo abbiano lasciato in Italia a causa di difficoltà economiche, tanto che lui oggi vorrebbe provvedere alla sua famiglia.

Ad oggi comunque non ci sono certezze sulla vicenda e le autorità dovranno continuare ad indagare.