Monza, rissa con spranghe e coltelli: 6 feriti e 4 arresti

Lo scorso gennaio a Monza, una violenta rissa fra bande rivali aveva causato diversi feriti, oggi i Carabinieri hanno arrestato 4 persone con provvedimenti diversi.

Rissa a Monza
Rissa a Monza – LettoQuotidiano.it

L’episodio avvenne fuori da un locale e culminò con il tentativo di investimento con l’auto e un’aggressione a colpi di mazze.

Rissa a Monza

È un fatto a cui purtroppo assistiamo spesso, ossia la lotta per il controllo del territorio, delineata da frequenti scontri fra bande rivali che purtroppo coinvolgono anche gli onesti cittadini e gli esercizi pubblici, teatro di tutto ciò.

Oggi i Carabinieri hanno tratto in arresto 4 persone per l’ennesima di queste risse, avvenuta a gennaio fuori da un locale di Monza.

Grazie alle testimonianze e alle telecamere di sorveglianza della zona, le forze dell’ordine sono riuscite a ricostruire quanto accaduto e quindi a identificare gli indagati.

Secondo quanto emerso, la lite sarebbe scoppiata come spesso accade, per motivi futili e dopo essere iniziata all’interno del locale è proseguita anche fuori, dove in particolare si è verificato un episodio gravissimo.

Cinque persone sono salite a bordo di una Audi S3 e con questa hanno cercato di investire le persone con cui era scoppiata la rissa, seminando il panico fra coloro che erano nei paraggi e avevano assistito all’intera lite.

In seguito, il gruppo è sceso dalla vettura e ha estratto dal bagagliaio delle spranghe, un coltello e uno sfollagente. A quel punto le persone si sono scagliate su tutti i presenti che si trovavano all’esterno del bar causando 6 feriti.

I provvedimenti

Dopo aver analizzato le riprese delle videocamere, ascoltato i testimoni fra cui anche il personale del bar ed effettuato perquisizioni, i Carabinieri hanno provveduto ad identificare e arrestare 4 persone, con provvedimenti diversi.

Carabinieri
Carabinieri – LettoQuotidiano.it

Tre di solo infatti sono stati posti ai domiciliari, uno è già in carcere per un altro reato. È stata poi fermata una quinta persona coinvolta, per cui è stato deciso l’obbligo di firma.

I giovani sono tutti residenti a Monza e l’accusa è quella di lesioni in concorso aggravate dall’uso delle armi, infatti dall’aggressione sono risultate ferite 6 persone, trasportate d’urgenza in ospedale. Fortunatamente nessuna di loro era in pericolo di vita e in poco tempo sono state dimesse.

Il Gip di Monza ha evidenziato la gravità della situazione e parlando in merito alle misure cautelari, ha affermato come si sia trattata di una violenta aggressione premeditata e consumata con strumenti atti all’offesa per motivi banali, accompagnata da gravi minacce.