Amazon acquista la “Netflix dell’assistenza sanitaria”, pagata 3,9 miliardi la One Medical

Amazon e il suo fondatore, Jeff Bezos, compiono un altro grande passo per la crescita del più grande sito di e-commerce al mondo. Per 3,9 miliardi di dollari (3,8 miliardi di euro, più o meno), il colosso statunitense compra One Medical, e si candida a essere un punto di riferimento anche per quanto riguarda i medicinali

amazon
Amazon – LettoQuotidiano.it

L’azienda che, in tempo di Covid, era diventata fondamentale per le prescrizione online, arrivando a contare oltre 767mila iscritti, è definita la “Netflix dell’assistenza sanitaria“.

Amazon compra la One Medical, investimento da 3,9 miliardi di dollari

L’ascesa di Jeff Bezos, terzo uomo più ricco al mondo secondo Forbes, continua inarrestabile. Il fondatore e presidente di Amazon, che invece è – non ve lo diciamo noi – la più importante e ricca azienda di commercio online sul pianeta, ha comprato ieri la One Medical. L’acquisto della catena di cliniche private statunitense si inserisce in un progetto molto più grande del colosso dell’e-commerce: quello di investire nel settore della sanità.

amazon consegna pacchi-LettoQuotidiano
Pacchi Amazon-LettoQuotidiano

Progetto già iniziato prima dello scoppio della pandemia di Covid e ulteriormente ampliato dopo il 2020. Nel 2018, infatti, Amazon comprò PillPack, una delle più grandi farmacie online degli Stati Uniti, salvo poi integrare, e solo negli Usa, la vendita di medicinali con Amazon Pharmacy due anni dopo.

Durante l’emergenza sanitaria, poi, l’azienda ha prodotto un test per il virus oltre a introdurre una piattaforma, riservata sempre solo agli Stati Uniti, e in particolare ai suoi dipendenti, l’Amazon Care, per ricevere l’assistenza medica a distanza.

Il costo dell’operazione si aggira intorno ai 3,8 miliardi di euro (3,9 miliardi di dollari) ed è il terzo acquisto più pesante di Bezos. Al primo posto, infatti, c’è l’acquisto di Whole Foods, catena di supermercati, costata 13,7 miliardi di dollari, e la MGG, azienda operante nel settore del cinema, pagata 8,4 miliardi.

Amazon acquista One Medical, la Netflix dell’assistenza sanitaria

Cosa farà nel concreto Amazon con il nuovo, scintillante e oneroso acquisto ancora non è del tutto chiaro. Dalle parole di Neil Lindsay, vice presidente di Amazon Health Services, l’idea è quella di aiutare i cittadini nel “prenotare appuntamenti, aspettare mesi per essere visitati, prendersi pause del lavoro, andare in farmacia” e quant’altro, e quindi probabilmente il servizio servirà a snellire pratiche e renderle decisamente più “smart”.

La mission dell’azienda, infatti, ribattezzata la “Netflix dell’assistenza sanitaria“, già prima dell’avvento di Bezos, era quello di permettere ai pazienti di ricevere le cure di persona, ma soprattutto attraverso una piattaforma, che al momento conta 767mila iscritti.

Con il pagamento di 199 dollari all’anno, in pratica, l’azienda con sede in California, nella città di San Francisco, dava la possibilità, tra le altre cose, anche di avere consulenze online grazie soprattutto alle 188 cliniche che gestiva.

Non si è capito, però, neanche se l’azienda deciderà di includere i nuovi (ignoti) servizi su Prime o se lascerà il sito indipendente.