Sciopero taxi: revocato lo stop per il 20 e 21 Luglio

Sciopero taxi: lo sciopero in programma per il 20 e 21 Luglio è stato revocato durante l’assemblea dei sindacati dei taxisti il 18 Luglio. Di seguito vi spieghiamo il perché di questa scelta.

taxi sciopero totale milano
Sciopero taxi 6 Luglio – LettoQuotidiano.it

Lo sciopero dei tassisti previsto per le intere giornate di Mercoledì 20 e Giovedì 21 Luglio è stato cancellato. I sindacati della categoria interessata hanno spigato le ragioni di questa scelta all’ultimo minuto.

Sciopero taxi: le ragioni alla base della protesta

Lo sciopero dei taxi e la protesta dei tassisti si è fatta sentire parecchio forte nel mese di Luglio. La categoria di lavorati interessati ha messo in atto proteste e scioperi e la motivazione principale e l’articolo 10 del Ddl sulla concorrenza.

L’articolo 10 prevede la liberalizzazione della categoria che aprirebbe le porte anche alla concorrenza di Uber. I sindacati sono insorti e non intendono firmare nessuna delega che dia libertà alla suddetta concorrenza.

Il malcontento di tassisti e tassiste, supportati dai sindacati di categoria, è esplosa maggiormente alla luce dell’inchiesta emersa proprio in merito agli Uber.

Sono emerse, difatti, manipolazioni istituzionali e strutture di pressione di vario tipo che vanno in favore della potente multinazionale.

Qualcosa di inaccettabile per la categoria e che ha fatto scaturire malcontento e sciopero dei taxi come forma di protesta. Non è pensabile che si ceda terreno ad una società che ha messo in atto azioni illegali per affermarsi.

I tassisti sono scesi in piazza sia Milano in piazza che a Roma davanti a palazzo Chigi. Dopo gli scioperi del 5, 6, 13 e 14 Luglio era previsto un altro stop al servizio. Ma il 18 Luglio i sindacati lo hanno cancellato.

Ecco perché è stato annullato

Durante l’assemblea dei sindacati i tassisti hanno decretato l’annullamento dello sciopero tanto discusso del 20 e 21 Luglio. Le motivazioni alla base della scelta non sono ripensamenti ma la crisi di governo attuale.

Alla base della sospensione dello sciopero taxi c’è proprio questa ragione.

Le associazioni hanno comunicato:vista la conclamata crisi di governo in atto, con la quale risultano interrotti i lavori del parlamento ed in particolare della Commissione industria della Camera dei Deputati, dove dovrebbe essere affrontata la questione della riforma del comparto taxi si è ritenuto opportuno revocare il fermo nazionale del servizio“.

protesta tassisti palazzo Chigi
Tassisti in protesta vicino Palazzo Chigi – LettoQuotidiano.it

I sindacati hanno anche precisato, però, che si tratta di uno stop momentaneo. Non sarà abbassata la guardia in merito alla liberalizzazione della categoria e si lotterà fino ad arrivare alla conclusione voluta.

Nessuno sciopero taxi i vista quindi, almeno per ora. Ma sicuramente la questione sarà tenuta calda e riproposta tra pochi giorni.