Guerra Russia-Ucraina: tutti gli aggiornamenti

Guerra Russia-Ucraina: gli ultimi aggiornamenti riguardo alla situazione odierna e sulle decisioni prese dalle parti interessate.

Esiti di guerra in Ucraina
Esiti di guerra in Ucraina – LettoQuotidiano.it

La guerra è arrivata al 146 giorno e non accenna a placarsi. Oggi 19 luglio è una data significativa che vede come protagonista un incontro tra capi di stato. Vediamo gli ultimi sviluppi sul conflitto in Ucraina.

Guerra Russia-Ucraina, tutti gli aggiornamenti

La guerra Russia-Ucraina va avanti da 146 giorni e continua a destare preoccupazione. Putin non accenna ad arrestarsi ma anzi vi diamo le news odierne.

Il presidente russo Putin si appresta ad incontrare i capi di stato garanti del processo Astana in Siria. Ovvero Iran e Turchia. Il capo di stato della Russia incontrerà anche le controparti ovvero Ebrahim Raisi e Recep Tayyip Erdogan.

L’agenzia Tass ha riferito che Vladimir Putin andrà a colloquio anche con il leader spirituale iraniano Ali Khamenei. L’agenzia afferma che saranno ripresi argomenti già visti e che l’esito del vertice sia già concordato.

La first lady Zelenska riferita invece al congresso Usa mercoledì. Manovra che punta al confronto sulle sanzioni erogate alla Russia ma anche per discutere sulla crisi energetica.

Riguardo a questa situazione ha suscitato scalpore la chiusura totale del gasdotto Nord Stream1. Questo ha decisamente alterato gli animi a Berlino.

Mentre si decidono le sorti politiche dei paesi protagonisti di questa guerra Russia-Ucraina gli attacchi in Ucraina continuano.

Gli attacchi russi continuano

Gli attacchi dei russi non accennano a scemare. È stato lanciato un attacco missilistico alle fabbriche di Krematorks.  Questo per mettere in ginocchio il sistema industriale.

Ben 40 razzi sono stati inviati In Nikipol ed hanno distrutto due fabbriche. Gli attacchi hanno causato incendi e disagi.

Odessa è stata sorpresa da missili e un bambino è rimasto ferito nell’attacco.

Si è cominciato a bonificare la zona di Kiev ma le conseguenze della guerra Russia-Ucraina saranno difficili da sistemare. Serviranno anni per riavere le zone distrutte  come in precedenza. La popolazione continua a soffrire e a chiedere aiuto.

Presidente ucraino ringrazia militari
Zelensky ringrazia l’esercito ucraino – LettoQuotidiano.it

Nonostante le continue richieste dal mondo di cessare il conflitto, Vladimir Putin non accenna minimamente al ritiro.

L’Europa e il resto del mondo sono messe a dura prova della crisi energetica che ora è diventata un’arma molto potente nelle mani del premier Russo. Si prevede che nel caso continui così saranno mesi invernali duri.

Continuano a essere erogate sanzione che minano la stabilità della Russia o almeno puntano a quello. Ad indebolire e anche a far perdere alleati a Putin.