Nuova ondata di caldo in arrivo: preoccupa l’assenza di precipitazioni

A breve ci sarà una nuova ondata di caldo, ma a preoccupare è soprattutto l’assenza di precipitazioni, che potrebbe peggiorare ulteriormente il problema della siccità.

caldo estremo
Caldo estremo – Lettoquotidiano.it

Il caldo – quest’anno come non mai – sembra non riuscire a darci proprio tregua. Ma purtroppo le brutte notizie non sono finite, perché pare che una nuova ondata di caldo sia dietro l’angolo.

Nuova ondata di caldo prevista tra qualche giorno

Sta per arrivare una nuova ondata di caldo. E, per chi se lo stesse chiedendo, no, le temperature degli ultimi giorni non sono niente in confronto.

rimedio contro il caldo
Rimedio contro il caldo – Lettoquotidiano.it

Si chiamerà Apocalisse4800 – e già il nome dice tutto – e sarà un’anticiclone africano (dal momento che la quota  termico è prevista a 4800m, cioè sul Monte Bianco).

Si tratterà in sostanza di un’ondata di calore in cui le temperature si aggireranno intorno ai 40° in pianura ed in alcuni casi potranno anche superare questo valore.

In sostanza, sarà un’ennesima ondata fortissima, che non sappiamo esattamente quanto potrà durare, ma dovrebbe arrivare mercoledì, per poi raggiungere il picco massimo nel fine settimana (entro domenica quindi).

Da oggi, per tutta la settimana, comunque dovrebbe esserci sole in quasi tutta l’Italia, salvo qualche rovescio breve ed isolato e qualche temporale soprattutto lungo i confini alpini e sugli Appennini centrali.

Ma cosa accadrà esattamente con l’arrivo della nuova ondata di calore?

Ecco cosa accadrà

Sappiamo che tra qualche giorno potrebbe arrivare la settimana più calda dell’anno e chi credeva di averla già vissuta quindi si sbaglia di grosso.

Tutto avrà inizio mercoledì 20 luglio: la temperatura inizierà ad essere in costante aumento e potrà aggirarsi tra i 39 ed i 41° soprattutto in alcune città. Tra queste ricordiamo soprattutto Milano, Pavia, Bologna, Ferrara, Padova e Firenze.

Le cattive notizie non sono finite qui, perché se qualcuno sperava di poter trovare sollievo almeno di sera si sbaglia (di nuovo) di grosso: almeno fino alle 23 continueranno ad aggirarsi intorno ai 30°, cosa che significa che il caldo non sarà duro da sopportare come di giorno, ma non sarà neanche da sottovalutare di notte.

Quanto dureranno queste temperature? Di sicuro per almeno una settimana saranno così alte, ma comunque potrebbero durare anche un po’ di più e cioè anche fino alla fine di luglio, come ha avvisato Antonio Sanò, direttore e fondatore de iLMeteo.it.

Quello che però è davvero allarmante è l’assenza di precipitazioni, sempre almeno fino a fine mese: non sono previste perturbazioni praticamente in nessuna zona di Italia.

E, se già ci troviamo a contrastare il problema della siccità da diversi mesi ormai, questo di sicuro non ci aiuterà affatto, ma anzi potrebbe solo far peggiorare ulteriormente la situazione.

Basti pensare che alcuni laghi alpini – come il lago Azzurro in Valchiavenna – sono ormai prosciugati e questo già basta a spiegare la gravità della situazione.

In ogni caso, che ci sarebbero state altre ondate di calore lo sapevamo già, dal momento che erano giorni ormai che ci avevano avvisato, ma forse nessuno si aspettava che sarebbero state così dure.