Ryanair cancella un volo da Bergamo: 54 ragazzini bloccati a Londra

Ryanair ha cancellato all’ultimo momento il volo in partenza da Bergamo che avrebbe dovuto riportare a casa un gruppo di studenti in vacanza studio a Londra.

Aereo Ryanair
Aereo Ryanair – LettoQuotidiano.it

A 3 giorni dal rientro si è verificato un intoppo e il volo è stato cancellato, sul web tuona l’indignazione di una mamma.

Volo cancellato da Ryanair

La compagnia ha annullato il volo che avrebbe dovuto riportare in Italia un gruppo di ragazzini che si trovano a Londra per una vacanza studio. Sono tutti minorenni fra i 13 e i 17 anni, partiti il 4 luglio.

Sarebbero dovuti rientrare domenica ma Ryanair ha cancellato il loro volo. In merito è intervenuta Sabrina Belotti che oltre a essere una delle mamme dei ragazzi è anche la titolare dell’agenzia viaggi ‘Nuvole e Messico’ e dunque aveva collaborato con l’organizzazione della vacanza.

Il viaggio era stato organizzato in collaborazione con la Masterclass Educational Programs e i 54 ragazzini vivevano la loro prima esperienza senza i genitori, in quel di Greenwich.

Purtroppo, quella che doveva essere un’esperienza di divertimento e formazione si è trasformata in un disagio quando i centralini di Ryanair hanno avvisato che il loro volo di ritorno era stato cancellato.

Tabellone arrivi e partenze
Tabellone arrivi e partenze – LettoQuotidiano.it

Questo avviso è arrivato a soli 10 minuti dalla chiusura del call center della compagnia aerea irlandese e la Belotti lamenta proprio la poca professionalità dello staff.

I disagi

La Belotti esprime tutto il suo sdegno sottolineando

“la compagnia ci ha avvisato del problema poco prima di chiudere i cal center. io ero già a casa dal lavoro e una mia collega mi ha chiamato per tornare in agenzia e risolvere il danno. alle 21, due ore dopo l’avviso, eravamo ancora a lavoro per cercare di trovare rimedio”.

Suo figlio è uno dei più grandi del gruppo che si trova bloccato a Londra, ma Ryanair conosce i dati anagrafici di ogni componente e sa che si tratta di minorenni in un Paese straniero che devono tornare a casa.

Invece, sono stati abbandonati a loro stessi ed è vergognoso questo comportamento. La Belotti continua

“ho dovuto chiamarela farnesina, in 30 anni in cui svolgo questo lavoro non mi era mai successa una cosa simile”.

Questa mattina la donna ha contattato anche l’Ambasciata italiana a Londra e finora l’unica strada sarebbe quella di una compagnia aerea, l’Airways, che però ha proposto l’incredibile prezzo di 400 euro a biglietto, decisamente insostenibile per una famiglia media.

Sempre nella mattinata di oggi, diverse mamme si sono recate in aeroporto per parlare con Ryanair ma la risposta è stata che al massimo possono ricevere il rimborso del biglietto che però, non basta a riportare a casa i ragazzi.

Tassativamente il gruppo deve lasciare le stanze domenica perché sono state prenotate da altri e Ryanair assicura che farà di tutto per aiutarli a rientrare in Italia, nel frattempo si scusa con l’accaduto a causa degli scioperi ENAV in Italia. Si attendono aggiornamenti.