Giardino, lascia un fiammifero in tutte le piante: risolve un comunissimo problema

Se il nostro orto è preso d’assalto da parassiti e moscerini, fare una soluzione naturale con i fiammiferi può essere un’ottima mossa!

Piante rigogliose
Fiammiferi nelle piante – Lettoquotidiano.it

Mettere i fiammiferi nei vasi di piante e fiori, oppure nel terreno con l’orto non è un’idea nuova. Al contrario, è un vecchio e provato trucco delle nonne.

I fiammiferi

L’idea di un truciolo di legno, impregnato di zolfo per accendere un fuoco, nacque nel 1800. Lo zolfo iniziò ad essere utilizzato in una miscela di clorato di potassio e zucchero.

Come in molte altre invenzioni, l’invenzione del fosforo è stata accidentale, poiché è stata prodotta mescolando inavvertitamente due sostanze chimiche: il solfuro di antimonio e il clorato di potassio.

Piantine verdi nell'orto
Piantine verdi nell’orto – LettoQuotidiano.it

È sorprendente che fino all’inizio del XIX secolo il modo di accendere il fuoco fosse ancora l’acciarino e la pietra focaia, come nell’età della pietra.

È anche sorprendente che ci sia voluto così tanto tempo per inventare l’accendino automatico e l’accendisigari, che poco dopo hanno condannato a morte i fiammiferi. Ma questa è un’altra storia.

Ciò di cui parliamo oggi e di come poter impiegare questo pezzo della nostra evoluzione dopo il fuoco, in un modo del tutto inaspettato ( almeno per i figli dell’accendino). Allontanare i parassiti e i moscherini dall’orto!

Orto: ne basta un cucchiaio in tutte le piante

Una delle minacce che maggiormente preoccupa chi ha il proprio orto e lo cura con dedizione sono: le lumache, gli afidi, le cocciniglie, gli acari, le formiche e i moscherini…

A citarli tutti sono molti di più. Tranne le api e le coccinelle, che aiutano nel ricreare un ambiente favorevole allo sviluppo delle piante, quasi la totalità del resto degli insetti si ciba degli ortaggi.

Motivo per cui bisogna imparare a riconoscerli e di riflesso prendere le giuste contromisure, meglio se naturali.

Scatola di fiammiferi di legno
Scatola di fiammiferi di legno – LettoQuotidiano.it

Una scorta di minerali benefici per le piante

Mettere i fiammiferi in vaso non è solo un trucco efficace contro i parassiti, ma anche una mossa innocua, addirittura benefica, per le vostre piante .

A differenza degli insetti, che non amano lo zolfo dei fiammiferi, le piante dell’orto apprezzano i minerali che contengono.

Inoltre non è raro che le piante verdi che crescono in vaso esauriscano i nutrienti. Estraendo dal terreno i minerali essenziali per la loro crescita, impoveriscono il loro substrato e appassiscono se non si fornisce loro fertilizzante, oppure un substrato fresco.

Piantare fiammiferi nel terreno è un semplice trucco per arricchirlo di minerali, poiché le loro punte rosse contengono clorato di potassio, trisolfuro di diantimonio e fosfato di ammonio.

Dunque anche mettere i fiammiferi nelle piante in vaso oltre che nel terreno dell’orto è benefico per le piante in più di un modo. Inoltre, è un trucco poco costoso che non è molto complicato da applicare.

In pratica basta seguire questi passaggi:

piantare una decina di fiammiferi per vaso, posizionandoli capovolti nel terreno attorno alla pianta.

Meglio posizionali preferibilmente a metà tra il bordo del vaso e lo stelo della pianta per non danneggiare le radici. Quindi innaffiare le piante come al solito.

Ogni volta che innaffi le tue piante, l’umidità del terreno dissolve le teste di fosforo e rilascia gradualmente piccole quantità di zolfo, fosforo e potassio benefici per il suolo per nutrire le tue piante.

Donna annaffia giovane pianta
Donna annaffia giovane pianta – LettoQuotidiano.it

Lasciare i fiammiferi in posizione per un po’, quindi sostituirli con quelli nuovi per una maggiore efficienza. Ripetere l’operazione per tutto il tempo necessario, fino a quando i parassiti non saranno completamente scomparsi.

Un impiego diverso prevede di fare una soluzione composta con acqua e i fiammiferi, sempre del tipo  di legno con la testina che si accendeva, e lasciarli in ammollo per 5 giorni in 500 ml di acqua .

Alla fine elimineremo i fiammiferi e verseremo l’acqua nella terra dove sono presenti i moscerini, è sufficiente inumidire il terriccio per due tre giorni e ripetere il trattamento, cosi moscerini scompariranno.