Terremoto a Catania di magnitudo 3.2: epicentro a Motta Sant’Anastasia

Il terremoto a Catania è stato avvertito intorno alle 10.30 di questa mattina, con epicentro a Motta Sant’Anastasia.

Sismografo
Sismografo – LettoQuotidiano.it

Per fortuna secondo quanto emerso, non si segnalano danni a persone o cose.

Terremoto a Catania

A nove chilometri a ovest di Motta Sant’Anastasia, è stato rilevato un terremoto che a una profondità di 7 chilometri, ha provocato una scossa di magnitudo 3.2.

Si stanno effettuando ulteriori accertamenti in merito, ad ogni modo per ora non si segnalano danni a persone o infrastrutture, anche il primo cittadino conferma che non ci sono stati danneggiamenti importanti.

A localizzare il sisma è stata la sala sismica dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, con sede a Roma.

Questo terremoto è il secondo in realtà, infatti un altro si è verificato sempre oggi nello stesso paese ma di magnitudo più basso, siamo infatti a 2.3 e la scossa è durata circa 30 secondi.

Pochi secondi dopo le vibrazioni sono diventate più volente, infatti è stata registrata la scossa di magnitudo 3.2 che è durata 49 secondi.

Anche se la durata non è stata molto lunga, la seconda scossa è stata avvertita anche in altri comuni, arrivando perfino a Reggio Calabria.

Le parole del sindaco

Il sindaco Anastasio Carrà è voluto intervenire in merito alla scossa, rassicurando i cittadini che la situazione non è pericolosa e il sisma, che ormai è cessato, non ha provocato particolari danni.

Anastasio Carrà
Anastasio Carrà – LettoQuotidiano.it

Nessuno è rimasto ferito e secondo quanto accertato finora, non ci sono particolari danni alle infrastrutture poiché la scossa non è stata particolarmente violenta, tuttavia è stata sentita sia nella cittadina che in diversi paesi circostanti: Caltanissetta, Modica, Messina, Gela, Vittoria, Ragusa, Acireale e Siracusa.

La Protezione Civile ha avvisato tempestivamente il primo cittadino del comune catanese, il quale però ha riferito di non aver bisogno di aiuto poiché tutti in paese stavano bene.

Carrà è stato anche intervistato dal giornale CataniaToday.

Al momento, come dichiara la Protezione Civile, la situazione è sotto controllo e si sta monitorando la zona per capire se i due episodi sono isolati oppure ci sarà un ritorno nelle prossime ore.

I terremoti sono infatti uno degli eventi naturali più catastrofici e l’Italia ne è stata colpita tragicamente moltissime volta.

Le vibrazioni purtroppo sono rapide e improvvise ed è praticamente impossibile prevedere quando si verificherà una scossa.

L’unica cosa quindi che gli esperti possono fare è condurre un attento monitoraggio ed è proprio il lavoro che si sta portando avanti in queste ore grazie all’ausilio di moderne tecnologie.