Incidente mortale a Roma, morte due ragazze ventenni

L’incidente mortale avvenuto stanotte a Roma ha coinvolto due ragazze ventenni e il regista Carmine Elia.

Beatrice, una delle ragazze uccise
Beatrice, una delle ragazze morte – LettoQuotidiano.it

Purtroppo le due giovani ragazze sono morte sul colpo, mentre il regista è ferito gravemente.

Incidente mortale a Roma

Si chiamavano Giorgia e Beatrice le due ragazze che hanno perso la vita nello scontro che si è verificato intorno a mezzanotte e mezza in via del Foro Italico, all’incrocio con la tangenziale est.

Giorgia Asia Anzuini aveva 22 anni e Beatrice Funariu ne aveva 21, ancora sono da stabilire le cause dell’incidente che ha causato al loro morte.

Gli inquirenti stanno indagando per ricostruire la dinamica, sembra comunque che i due veicoli coinvolti, una Citroen C3 con le ragazze a bordo e una Alfa Stelvio guidata dal regista Carmine Elia, viaggiassero in corsie vicine, una si trovava in quella di sorpasso.

La Citroen arrivava da Tor di Quinto e dopo l’impatto si è cappottata, questo significa che la velocità a cui viaggiavano i veicoli era considerevole.

La Stelvio del regista che ha firmato moltissimi film, ha resistito meglio all’impatto, difatti le ragazze sono morte sul colpo mentre lui è ricoverato al Gemelli.

Carmine Elia
Carmine Elia – LettoQuotidiano.it

È comunque in codice rosso perché l’incidente avvenuto sulla tangenziale est è stato davvero violento.

Le indagini

I Carabinieri stanno effettuando i rilievi e hanno chiuso al traffico il tratto di strada interessato.

Oltre a loro sono intervenuti anche gli agenti della polizia e i Vigili del Fuoco, che hanno estratto i corpi delle giovanissime ragazze, incastrati all’interno della vettura distrutta.

Le amiche erano inseparabili e su Instagram appaiono spesso insieme, così come lo erano in vita, lo sono state nella morte che le ha colte sul colpo in seguito al ribaltamento della loro auto.

Ora le salme sono al Gemelli, dove c’è anche Carmine Elia con codice rosso per le gravi ferite riportate, fortunatamente però i medici hanno riferito che si riprenderà presto ed è in attesa di una consulenza ortopedica.

Un suo amico ha riferito ai microfoni di Repubblica che Carmine lo ha chiamato appena dopo l’impatto e la scena a cui ha assistito era davvero indescrivibile.

Il lavoro delle forze dell’ordine continua incessante e oltre alle telecamere di sorveglianza della zona, si cercano anche eventuali testimoni che possano aver assistito all’incidente.

Per ora, non si conosce molto bene la dinamica e si aspetta che il regista migliori nelle sue condizioni di salute per poter esporre la sua versione dei fatti.

La disperazione delle famiglie e degli amici delle ragazze, originarie una di Monte Mario e una di Viterbo, risuona in queste ore sui vari social e sono molti i messaggi di affetto che hanno ricevuto.