Ciliegie, quali comprare? Il ramo ti dice tutto: controllalo | Se è di questo colore non le toccare

È la stagione delle ciliegie, quei deliziosi frutti rossi che dovremmo mangiare per i loro benefici e le loro proprietà.

Ciliegie buone
Rametti di ciliegie – Lettoquotidiano.it

Questo frutto di stagione è molto benefico, ma bisogna guardarne bene l’aspetto per gustarlo ancora di più. Ma non è sempre facile scegliere e conservare le ciliegie. Ecco alcuni consigli per rendere molto più facile mangiarli a casa e godere di questa piccola e salutare prelibatezza.

Ciliegie, quali comprare

Con l’arrivo del caldo inizia la stagione di un frutto molto gustoso e vistoso che piace praticamente a tutti.

Le ciliegie sono un frutto molto benefico, in quanto contengono poche calorie, tra 52 e 59 per 100 grammi, e sono anche povere di grassi.

Giovane donna mangia ciliegie
Giovane donna mangia ciliegie – LettoQuotidiano.it

Allo stesso modo, le ciliegie hanno un alto contenuto di potassio, fibre, vitamina A, vitamine B1, B3 e B6, vitamina C, vitamina D ed E. Contengono invece diversi antiossidanti, tra cui spiccano gli antociani e l’acido ellagico.

Ecco perché le ciliegie, con tutti questi nutrienti, hanno un alto potere antietà, sono favorevoli per la cura della pelle e ideali per perdere peso, tra gli altri benefici.

Tuttavia, per beneficiare di tutte queste caratteristiche delle ciliegie, è importante sceglierle bene e conservarle correttamente in casa.

Esistono diversi tipi di ciliegie, quelle dolci sono quelle che possiamo trovare nei negozi in questa stagione.

Come scegliere le ciliegie più dolci

Per acquistare le ciliegie più dolci e di migliore qualità, dobbiamo prestare attenzione a diversi aspetti.

Osservate l’aspetto: l’offerta di ciliegie è molto ampia e tutte diverse tra loro, in quanto alcune contengono il picciolo, altre no, alcune sono rosse, altre più rosate, ecc.

Per gustare le ciliegie della migliore qualità e scegliere quelle più gustose, è necessario prestare attenzione all’aspetto della buccia, che deve essere liscia, lucida e senza macchie o rotture.

Non devono essere molli o avere la pelle rugosa.
Attenzione alle dimensioni e al colore: è importante sapere che non è indispensabile che le ciliegie siano grandi.

Il colore dipende sempre dalla varietà della ciliegia, ma in generale gli esperti dicono che quelle più scure sono le più dolci, forse anche troppo. Di norma la ciliegia troppo chiara con il ramo troppo verde tende ad essere un po’ aspra.

Al contrario quella troppo scura e con il ramo verde e marrone è troppo dolciastra. Meglio quello di un colore che si avvicina al bordeaux e il picciolo verde

Come e dove conservare le ciliegie

Ciliegie sul ramo
Ciliegie sul ramo – LettoQuotidiano.it

Oltre a scegliere delle buone ciliegie, perché siano dolci è necessario che siano conservate correttamente.

Pertanto, una volta tornati a casa, è bene conservarli direttamente in frigorifero, senza lavarli o coprirli. In questo modo, possono durare tra i 10 e i 15 giorni, anche se l’ideale è consumarli il prima possibile.

Se non li mangiamo, possiamo anche congelarli, anche se perderanno sempre un po’ di sapore. È possibile conservare le ciliegie su un vassoio, disporle in fila e metterle in freezer, dove si conserveranno per diversi mesi.

Analizzare il peduncolo è necessario cercare ciliegie con peduncolo ben unito e di colore verde vistoso. Inoltre, non devono presentare malformazioni, ad esempio essere doppi. Le ciliegie con steli ben uniti sono più fresche e dolci.