Banconote, perché dovresti metterle in frigo se non vuoi più bollette salate | Inimmaginabile

Se ieri risparmiare sulle bollette era importante, oggi è vitale. L’impennata dei prezzi dell’energia elettrica e del gas ci costringe a fare economia su tutto in casa e fuori. In casa, è fondamentale controllare e gestire l’efficienza degli elettrodomestici per far quadrare i conti.

Banconote in frigo
Banconote in frigo – LattoQuotidiano.it

Un elettrodomestico malfunzionante non solo è meno efficace ma consuma di più. Ad esempio, la porta di un frigorifero che non chiude correttamente è uno spreco doppio: i cibi si rovinano più velocemente e la bolletta della luce sale.

Leggendo il titolo del post ti chiederai: “Sì, ma cosa c’entra tutto questo con le banconote?”. Dovresti metterle nel frigo, ecco perché.

Banconote: ecco come usarle per fare questo controllo del frigo

Il motivo per cui mettere una banconota nel frigo consente di risparmiare sulla bolletta della luce ti sorprenderà. Il motivo è semplice.

banconote
banconote metterle in frigo – Lettoquotidiano.it

Sai bene che la guarnizione del frigorifero svolge una funzione essenziale in termini di consumo e di efficienza. Consente di mantenere bassa la temperatura interna e di impedire al caldo esterno di entrare. E’ l’elemento che sigilla l’elettrodomestico e che consente di farlo funzionare come si deve.

Una guarnizione consumata o danneggiata fa entrare il calore: il frigo consuma di più, la bolletta sale, è inefficiente e i cibi si rovinano in fretta.

Ecco perché bisogna controllare regolarmente lo stato della guarnizione. Come? Di certo, non a occhio, non basta, a meno che non si notino screpolature o macchie di muffa: in questo caso, bisogna sostituirla. Spesso, però, non si notano segni evidenti di deterioramento, perciò occorre aiutarsi con un escamotage verificando eventuali spazi tra frigo e porta.

Puoi fare la prova della banconota mettendola tra porta e frigo e chiudendo. Ora sfilala. Se non scorre via facilmente significa che la guarnizione sta facendo bene il suo lavoro, altrimenti, se è sporca di muffa o riesci a sfilarla via con facilità, è ora di cambiarla.

Come sostituire la guarnizione del frigo

E’ facile sostituire la guarnizione che, di solito, è ad incastro. Verifica i dati relativi al modello del frigo nella targhetta interna: ad ogni modello corrisponde la sua guarnizione.

Prima di procedere alla sostituzione, stacca la spina. Rimuovi la vecchia guarnizione sollevando un lembo dall’angolo in alto e tira per rimuoverla. Pulisci la parte dove inserirai la nuova guarnizione usando un panno in microfibra ed uno spray multiuso. Partendo dall’angolo in alto monta la guarnizione premendo con le dita per farla aderire bene.

banconote
banconote metterle in frigo – Lettoquotidiano.it

Per verificare la perfetta aderenza, usa la banconota con lo stesso procedimento che ti abbiamo già spiegato. Ad una perfetta aderenza della guarnizione corrisponde un’efficienza ottimale e risparmio in bolletta assicurato.