“Mai lavare la carne prima di cuocerla”, non hai idea di quello che accade al tuo corpo: una stoccata allucinante

Una delle abitudini più diffuse in cucina è quella di lavare la carne con l’acqua del rubinetto. Si tratta di un gravissimo errore: i batteri che possono annidarsi su una fettina di carne potrebbero contaminare tutti gli altri alimenti.

Carne
Carne – LettoQuotidiano.it

Per questo, è buon consiglio evitare di lavare la carne prima di cuocerla. Ecco i motivi per i quali è bene evitare di cuocere la carne lavata.

Lavare la carne prima di cuocerla: una cattiva abitudine

In molti sono convinti che una volta acquistata dal macellaio o aperta la confezione, la carne bianca o rossa debba essere lavata sotto l’acqua del rubinetto in modo tale da eliminare i batteri dalla sua superficie.

Siamo proprio sicuri che sia una buona pratica per garantire la sicurezza alimentare dei cibi che consumiamo a tavola?

lavare carne
lavare carne prima cottura – Lettoquotidiano.it

Gli studiosi sono concordi con il ritenere che il risciacquo della carne nel lavandino tende a contaminare gli altri cibi, gli utensili, le stoviglie e l’intero piano cottura.

Lavare la carne con l’acqua non apporta alcun tipo di beneficio, per questo è importante acquistare la carne fresca e seguire le buone regole di conservazione e cottura.

Cottura carne: buone regole da seguire

La carne, bianca o rossa che sia, dovrebbe essere cotta direttamente una volta aperta la confezione. Dunque, si deve eliminare la cattiva abitudine di pre-lavaggio della carne sotto l’acqua del rubinetto del lavandino.

Prima di cuocere la carne è bene che sia riportata a temperatura ambiente (circa 18-20 gradi). Se la fettina deve essere cotta sulla piastra o padella, è importante che la stessa abbia raggiunto una temperatura pari a 230 gradi.

Oltre alla rosolatura esterna, è importante che la cottura raggiunga il cuore della carne, che dipende dal taglio, dalla presenza di grasso, dal tipo e dall’età dell’animale.

lavare carne
lavare carne prima cottura – Lettoquotidiano.it

Ad esempio, per la bistecca la temperatura interna consigliata è pari a 54 gradi, per gli hamburger la temperatura è pari a 71 gradi e per la lonza o il filetto la temperatura consigliata è pari a 63 gradi.

Come cuocere la carne bianca?

Pollo, tacchino, coniglio e tutte le carni bianche si prestano a cotture semplici: arrosto, in padella, impanata e fritta, brasata e lessata.

La carne bianca richiede una temperatura di cottura più bassa, in particolare bisogna prestare attenzione al petto di pollo e di tacchino, che tendono a “seccare” con la cottura.

Per cuocere la carne bianca in forno è buon consiglio degli chef aggiungere una fettina di bacon o di pancetta o di lardo per “ammorbidire” la carne.