Basta utilizzare il solito sale che danneggia il cuore: questa tipologia ha salvato milioni di vite

Il sale è fondamentale in cucina per insaporire le pietanze, è impossibile rinunciarci ma è importante utilizzarlo con moderazione. Troppo sale (che contiene sodio) è dannoso per la salute. Diversi studi collegano il consumo eccessivo di sale con il rischio di malattie cardiovascolari come l’ipertensione.

Sale cuore sano
Sale cuore sano – LettoQuotidiano.it

Un nuovo studio condotto in Cina suggerisce un sale sostitutivo da cucina che, ogni anno, può salvare la vita a molte persone.

Scopri di che si tratta.

Sale sostitutivo: perché è più salutare

Il sale sostitutivo è privo di sodio e contiene potassio. Devi sapere che la carenza di potassio incide negativamente sulla salute del cuore e sulla pressione sanguigna. Somiglia al sale ma non ha gli stessi effetti negativi sulla salute. Prima del nuovo studio condotto in Cina, mancavano dati scientifici riguardo all’impatto del sale sostitutivo su ictus, infarto e morte a causa di patologie cardiache.

Finalmente, lo studio cinese ha evidenziato gli effetti positivi di questo sale alternativo e suggerisce di utilizzarlo in cucina al posto del sale classico. Questo sale senza sodio potrebbe salvare la vita di molte persone, soprattutto di coloro che consumano troppo sale da cucina.

sale sostitutivo
sale sostitutivo – Lettoquotidiano.it

Il consumo del sale sostitutivo, in realtà, dovrebbe essere esteso alle cucine industriali impegnate nella produzione di cibi confezionati.

Sale sostitutivo: dettagli sullo studio in Cina

Lo studio in Cina ha coinvolto oltre 20mila abitanti con passate malattie cardiache e con età media di 65 anni. Metà dei partecipanti ha consumato sale normale, l’altra metà sale sostitutivo. Dai risultati è emerso chiaramente che il gruppo che ha consumato sale alternativo ha registrato molti meno ictus ed altre malattie cardiache.

Analizzando i dati raccolti, i ricercatori hanno sviluppato un modello di diffusione di patologie cardiache in riferimento a tutta la popolazione cinese. In conclusione, è stato affermato che, se a livello nazionale si consumasse sale sostitutivo, potrebbero salvarsi circa 460mila persone ogni anno grazie a questo tipo di prevenzione. Ovviamente, è stato ipotizzato che potrebbe beneficiare di questo sale l’intera popolazione mondiale mettendo da parte il classico sale da cucina.

sale sostitutivo – Lettoquotidiano.it

Un valido sostituto del sale: il gomasio

Il gomasio è un prodotto utilizzato nella cucina orientale: si tratta di un condimento composto da sale marino integrale e semi di sesamo tostati tritati. Il sesamo contiene un’elevata dose di sodio che può tranquillamente sostituire il sale e fungere da esaltatore di sapidità.

Questo sostituto del sale ha un buon contenuto di calcio e vitamine, in particolare la Vitamina E, B1, B2, D e PP, così come di grassi polinsaturi omega 3 e omega 6.