Riso, cucinato così elimina tutto l’arsenico: il passaggio che ci dimentichiamo sempre di fare

Ecco il metodo definitivo per preparare il riso in modo che butti via la sostanza cancerogena dell’arsenico, lo ignoriamo tutti.

Riso Arsenico
Riso Arsenico – LettoQuotidiano.it

Non tutti lo sanno, ma il riso è il cereale che più è contaminato dall’arsenico. Per questo è essenziale scoprire la maniera giusta per eliminarlo.

Continua a leggere l’articolo per saperne di più su questa sostanza tossica e sul procedimento corretto di cottura di questo amatissimo cereale.

Arsenico, cos’è e perché fa così male

L’arsenico è un elemento presente in natura nella terra e nell’acqua. Quando è presente in quantità elevate, però, è segno dell’uso di pesticidi e di inquinamento delle acque.

Si tratta di una sostanza classificata come cancerogena, che sarebbe causa dell’insorgenza di gravi problematiche di salute.

Questo cereale, in base alle stime, conterrebbe un elevato quantitativo di arsenico, pari a 10 o 20 volte in più rispetto alle quantità reperibili negli altri cereali che consumiamo quotidianamente.

Riso
Riso – Lettoquotidiano.it

Il motivo di questa alta concentrazione di arsenico sono le aree in cui viene coltivato, le grandi piantagioni di questo cereale, che hanno bisogno di grandi quantitativi di acqua.

Per fortuna, però, esiste una soluzione che ci permetterebbe di eliminare l’arsenico. Scopriamola insieme!

Ecco come cuocere il riso per eliminare l’arsenico

Eliminare l’arsenico dal riso è possibile grazie a tutta una serie di escamotage.

La prima regola sarebbe quella di cucinare il riso in molta più acqua rispetto a quella che utilizzereste normalmente.

La seconda regola è quella di lasciare il riso in ammollo in acqua prima di cuocerlo, in modo che tutto l’arsenico, o gran parte, si trasferisca nel liquido.

Riso
Riso – Lettoquotidiano.it

Il procedimento da seguire tutte le volte che preparate un piatto con questo alimento è semplice e veloce e sarebbe il seguente:

  1. Immergete l’alimento in dell’acqua abbondante per una notte intera;
  2. scolate il cereale e sciacquatelo accuratamente con acqua fresca, in modo da eliminare ulteriori residui di arsenico;
  3. per cuocerlo, aggiungete 4 parti d’acqua per ogni parte di riso: se, ad esempio, ne state cuocendo 100 grammi, aggiungerete 400 ml di acqua;
  4. una volta che sarà cotto, scolatelo e sciacquartelo ancora una volta con acqua calda, così da eliminare le ultime tracce di arsenico.

E tu sapevi che questo cereale contiene grandi percentuali di arsenico, dannose per il nostro organismo? Segui tutto il procedimento che ti abbiamo illustrato e vedrai che non correrai più il pericolo che l’arsenico danneggi il tuo organismo e quello della tua famiglia!