Questa amatissima bevanda altera l’ipertensione | Scordati di metterla a tavola

Chi soffre di ipertensione arteriosa o presenta valori non ottimali deve necessariamente evitare di consumare questa bevanda consumatissima.

Ipertensione
Pressione alta – Lettoquotidiano.it

Servono a normalizzare la pressione come, del resto, uno stile di vita sano. Lo dice la scienza: lo stile di vita ha un ruolo importante nel trattamento dell’ipertensione arteriosa: talvolta, consente di evitare, ritardare o ridurre la necessità di assumere farmaci.

Ti diamo consigli preziosi su cosa fare e cosa non fare per combattere la pressione alta.

Quale bevanda altera l’ipertensione

L’ipertensione si contrasta limitando il consumo di alcol e di sodio (mai superare i 5 gr di sale al giorno), smettendo di fumare. Anche lo stress incide negativamente aumentando la pressione sanguigna.

ipertensione
Questa amatissima bevanda altera l’ipertensione – Lettoquotidiano.it

Attenzione soprattutto al consumo di caffeina seppure gli effetti sulla pressione non siano ancora abbastanza chiari come non lo sono quelli legati alla teina ed a tutte le sostanze nervine.

Un fatto curioso: pare che la caffeina aumenti la pressione sanguigna di 10 mmHg in persone che la consumano raramente ma nei consumatori abituali questo effetto si riduce parecchio.

Dubbi a parte, esiste la concreta possibilità di un aumento della pressione sanguigna: di conseguenza, è bene limitare il consumo a due caffè al giorno. Non solo: è preferibile evitare di bere bibite come la Coca Cola che contengono una quantità di caffeina equivalente a due o più caffè.

Consigli utili per tenere sotto controllo la pressione

Ti diamo consigli preziosi per monitorare la pressione e mantenerla normale il più possibile:

  • Controlla la pressione sanguigna regolarmente utilizzando un buon apparecchio per la misurazione, sottoponiti a controlli medici periodici;
  • Segui una dieta sana ed equilibrata ricca di cereali integrali, frutta e verdura, sali minerali (in primis, potassio), vitamine e povera di sodio;
  • Controlla il peso, soprattutto il girovita. Con l’aumentare del peso corporeo aumenta il lavoro del cuore per pompare sangue nel corpo e, di conseguenza, aumenta la pressione. Un’eccessiva circonferenza addominale è un fattore di rischio per l’ipertensione;
  • Pratica regolare attività fisica: 30 minuti di attività fisica quotidiana può abbassare la pressione da 4 a 9 mm di mercurio (mmHg).

L’esercizio fisico è fondamentale perché aiuta ad evitare lo sviluppo di ipertensione conclamata o a normalizzarla quando viene diagnosticata. Le attività consigliate sono quelle aerobiche (jogging, camminata, pedalata, nuoto, ballo).

ipertensioni
Questa amatissima bevanda altera l’ipertensione – Lettoquotidiano.it

Chi è in sovrappeso dovrebbe affiancare agli esercizi aerobici quelli di potenziamento muscolare (2 volte alla settimana) perché, oltre a tonificare i muscoli, riducono la pressione sanguigna.