Glicemia alta, i 3 alimenti che devi assolutamente dimenticare: ti distruggono

La glicemia alta è una condizione sempre più diffusa: ecco i tre alimenti che non devi assolutamente consumare.

Glicemia alta
Glicemia – Lettoquotidiano.it

Gran parte del glucosio viene prodotto dall’organismo, mentre una parte viene assimilata attraverso il consumo di cibo. Per glicemia alta (iperglicemia) s’intende un livello elevato di zucchero nel sangue.

In una persona sana la glicemia si mantiene a livelli normali grazie all’insulina, mentre chi soffre di iperglicemia non riesce a tenere bassi i valori di glucosio nel sangue.

Generalmente, la glicemia alta viene associata al diabete ma si può soffrire di iperglicemia senza essere affetti da diabete, a causa di altre patologie o dopo essere stati colpiti da ictus.

Chi soffre di iperglicemia quali cibi non dovrebbe mangiare mai?

Glicemia alta: i 3 alimenti da evitare assolutamente a tavola

Con la glicemia alta non bisogna seguire una dieta troppo rigorosa: basta stare attenti ad alcuni alimenti, per il resto si può mangiare quasi tutto.

glicemia alta
Glicemia alta, i 3 alimenti che devi assolutamente dimenticare – Lettoquotidiano.it

In fatto di cibi, sono tre in particolare i nemici dell’iperglicemia:

  • Prodotti da forno preparati con farine raffinate: pasta, pane e pizza devono essere cancellati dal menu o quantomeno consumati con estrema moderazione;
  • Alimenti contenenti lipidi idrogenati e saturi (burro, margarina, insaccati, salumi), snack;
  • Dolci, in particolar modo quelli industriali, perché contengono molti dolcificanti e zuccheri che sono veleno per chi ha la glicemia alta.

Bisogna limitare anche il consumo di frutta zuccherina come uva, fichi, datteri, banane mature.

Gli alimenti utili contro l’iperglicemia

In caso di glicemia alta, è importante sapere cosa evitare ma anche quali cibi sono particolarmente utili per combatterla riducendo i livelli di glucosio nel sangue.

glicemia alta alimenti
Glicemia alta, i 3 alimenti che devi assolutamente dimenticare – Lettoquotidiano.it

Ecco quali sono:

  • Asparagi, ortaggi ricchi di vitamine, antiossidanti e fibre;
  • Semi di lino, ricchi di antiossidanti e fibre: modulano la glicemia e migliorano il profilo lipidico;
  • Mirtilli, frutti blu contenenti antocianine che abbassano la risposta glicemica post prandiale;
  • Broccoli, ortaggi ricchi di fibre e dalle proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, il cui effetto ipoglicemizzante è dovuto al contenuto di sulforafano;
  • Cannella, che migliora i livelli di glicemia grazie al suo effetto modulatore sulla secrezione di insulina.