Pensioni, a giugno ti riempiono di soldi: impensabile aumento | L’importo è pazzesco

Le pensioni a giugno 2022 arriveranno con un importo aumentato come per maggio. L’aumento è dovuto al tasso di rivalutazione definitivo applicato dall’ISTAT.

Pensioni giugno
Pensionati – LettoQuotidiano.it

Il cedolino pensione giugno è già online: è possibile controllare eventuali aumenti, trattenute e l’importo. La pensione non verrà erogata in anticipo: per chi la incassa presso gli uffici postali sono previste date diverse per il ritiro.

Qual è l’importo della pensione di giugno e il calendario previsto per il ritiro presso gli uffici postali?

Pensioni a giugno 2022: importi, aumenti

Rispetto ai primi mesi del 2022, gli importi della pensione di giugno aumentano. Si tratta di cifre irrisorie dovute al tasso di rivalutazione provvisorio applicato dall’INPS (1,6% anziché quello definitivo dell’1,7% rilevato dall’ISTAT). A gennaio 2023 sarà applicato il tasso di rivalutazione dell’1,9%, ovvero quello definitivo.

pensioni
Pensioni, a giugno ti riempiono di soldi: impensabile aumento – Lettoquotidiano.it

Il cedolino di giugno include le trattenute fiscali per addizionali regionali e comunali 2021 e l’addizionale comunale per l’acconto 2022. A partire da marzo 2022, vengono applicate le nuove aliquote Irpef in base ai redditi:

  • da 15.000 a 28.000 euro: l’aliquota passa dal 27% al 25%;
  • fino a 50.000 euro: l’aliquota passa dal 38% al 35%;
  • la precedente aliquota del 41% scompare perché è prevista un’aliquota unica del 43% per i redditi che superano i 50.000 euro.

Anticipiamo che, per il mese di luglio, ci saranno nuovi aumenti per le pensioni tra quattordicesima e Bonus 200 euro.

Pensione giugno: calendario dei pagamenti

Per il pagamento del cedolino pensione giugno 2022 non è prevista una data fissa per tutti. La pensione viene erogata nel primo giorno bancabile del mese (mercoledì 1) per chi la riceve sul conto corrente.

Pensioni
Pensioni, a giugno ti riempiono di soldi: impensabile aumento – Lettoquotidiano.it

Coloro che la ritirano presso gli uffici postali dovranno rispettare gli scaglioni in ordine alfabetico distribuiti in diverse giornate. Prevedendo la ‘scaletta’ di maggio il calendario dovrebbe essere il seguente (suscettibile di modifiche):

  • 1° giugno per i cognomi dalla A alla B;
  • 3 giugno per i cognomi dalla C alla D. Il 2 giugno le pensioni non vengono erogate in quanto è festività nazionale (festa della Repubblica);
  • 4 giugno (sabato mattina) pagamento pensioni per i cognomi dalla E alla K;
  • 6 giugno per i cognomi dalla L alla O;
  • 7 giugno per i cognomi dalla P alla R;
  • 8 giugno per i cognomi dalla S alla Z.