Busta paga, arretrati in arrivo: chi si ritrova la bellezza di 6500 euro in più

Busta paga maxi in arrivo per alcuni funzionari dei ministeri, che potrebbero ricevere la bellezza di 6500 euro in più come arretrati.

aumento busta paga
Busta paga – LettoQuotidiano.it

Saranno circa 141 mila gli impiegati interessati del rientro degli arretrati.

Maxi busta paga in arrivo

A determinare il maxi rientro degli arretrati, che interesserà moltissimi dipendenti nel prossimo mese, sono soprattutto le conseguenze del rinnovo del contratto delle Funzioni Centrali. In questi rinnovi rientrano anche alcuni ministeri.

Inoltre, il contratto ha previsto la modifica della retribuzione di funzione, che è applicata a chi svolge la propria attività presso i ministeri. Lo scorso 9 maggio l’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni (Aran) ha firmato il nuovo contratto per i dipendenti statali.

Denaro banconote, busta paga
Denaro banconote, busta paga – LettoQuotidiano.it

Secondo il documento, sono previsti una serie di adeguamenti da 63 a 117 euro lordi al mese e arretrati, in quanto il periodo di rinnovo è compreso nel triennio 2019-2021. Si tratta di una cifra che va dai 1.680 euro lordi nel caso di un operatore di prima fascia. Mentre si arriva fino anche ai 2.545 euro nel caso di un operatore di terza fascia.

Dipendenti statali, ecco gli aumenti

Una gran parte degli arretrati, in ogni caso, provengono dall’indennità di amministrazione, un importo che è erogato per ogni ministero.

Esiste un decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel quale, per questo scopo, sono stati previsti 170 milioni di euro.

Secondo quanto riportato da  varie testate on-line tra cui il Messaggero, a trarne i maggiori benefici saranno il Ministero dell’Istruzione, il Ministero dell’Università, il Ministero dell’Agricoltura, il Ministero degli Affari Esteri e il Ministero della Salute.

Aumenti di stipendio dettaglio
Aumenti di stipendio dettaglio – LettoQuotidiano.it

Volendo portare un esempio, se si considerano gli arretrati del contratto, che ammontano a una cifra di circa 2.545 euro lordi, aggiungendoli alla nuova indennità di amministrazione, che è di circa 3.974 euro lordi, si raggiunge la cifra impressionante di 6.519 euro lordi di arretrati.

Inoltre, si devono includere altri 300 euro lordi al mese come aumento e nuove indennità che vengono incluse nella busta paga.
Più contenuti, per contro, gli arretrati per il Ministero dell’Economia e della Giustizia, la cui stima per i funzionari è di 2.934 euro lordi in media di arretrati.

Questa differenza è derivata in virtù del fatto che proprio nel passato i due ministeri avevano invece percepito le indennità più consistenti.