“È tossica”, occhio a questa pianta: ce l’abbiamo in balcone per condire i nostri piatti

Il basilico è una delle tante piante erbe in cui sia i fiori che il fogliame sono commestibili, molto usata in cucina, rende i piatti maggiormente gustosi.

erbe aromatiche velenose
Erba aromatica dannosa per la salute – LettoQuotidiano.it

Come molti appassionati di pesto, probabilmente pizzichi i fiori delle tue piante di basilico per incoraggiare una crescita delle foglie più rigogliosa.

Basilico in cucina

Quando si vuole usare la pianta di basilico non è necessario staccare i petali dallo stame e nemmeno il fiore dallo stelo. Questo perché l’intera cima fiorita può essere aggiunta al tuo piatto.

Pianta di basilico tra le mani
Pianta di basilico tra le mani – LettoQuotidiano.it

Per ravvivare un’insalata, si può aggiungere i fiori e le foglie di basilico al resto delle verdure. I teneri steli e fiori non hanno bisogno di ulteriori tagli. Le cime di basilico fiorite o fiori tritati sono la guarnizione perfetta per la classica insalata caprese, l’insalata a strati a base di mozzarella, pomodori e foglie di basilico.

Possono anche essere usati per infondere sapore ad aceto e olio: i fiori di basilico viola sono particolarmente belli per trasformare l’aceto bianco in una deliziosa tonalità lavanda. Ma sono vere le informazioni circa la tossicità del basilico cotto?

Questa pianta originaria dell’India ha proprietà molto importanti per l’organismo, in quanto è in grado di abbassare la pressione alta. Inoltre previene fornisce sostanze antiossidanti al corpo, concorrendo a contrastare i radicali liberi e l’invecchiamento delle cellule.

Occhio a questa pianta

I fiori di basilico, come il resto della pianta, sono considerati non tossici per gli animali domestici come cani e gatti in circostanze normali. Tuttavia, i fiori e le foglie di basilico contengono composti vegetali che possono essere dannosi per l’apparato digerente se consumati in “quantità massicce”.

Spaghetti con basilico e pomodori freschi
Spaghetti con basilico e pomodori freschi – LettoQuotidiano.it

Se gli animali domestici hanno accesso al basilico e non riescono a starne lontani, è meglio trovare un modo per coltivare l’erba in un’area di messa in sicurezza.

Il basilico inoltre racchiude sostanze in grado di stimolare la salivazione e la secrezione gastrica, agevolando la digestione. Tuttavia, può essere vera una leggenda che riguarda la presunta tossicità del basilico quando non è cotto?

Per quanto riguarda questo aspetto, la conclusione dell’esperto è che la tossicità è presente solo nelle piante di piccole dimensioni le cui foglie vengono cotte.

Questo si verificherebbe in quanto attraverso la cottura, le foglie di basilico sprigionano due principi particolarmente tossici, l’estragolo e l’estragone, la cui presenza può favorire la comparsa di malattie tumorali nell’organismo.

In ogni caso, è opportuno dire che il pericolo di tossicità del basilico è concreto esclusivamente se si consumano ogni giorno elevate quantità di questo prodotto. Nella misura di un chilo o più al giorno per anni!

Mozzarella con foglie di basilico
Mozzarella con foglie di basilico – LettoQuotidiano.it

Sicuramente il basilico è assunto nelle zuppe di verdure miste o di insalate è una quantità minima che non crea problemi.

Quindi possiamo assumerlo sia cotto che crudo, dove è più indicato  per sfruttare al meglio l’aroma intenso che lo contraddistingue. Infatti quando viene essiccato molto del suo inconfondibile sapore si perde e diventa debole.

Un buon metodo di conservazione è il congelamento, una volta lavato, fatto asciugare e congelato il basilico potrà conservarsi quasi perfetto per almeno 6 mesi.