“Non bevetela”, neanche l’acqua si salva: ritirata dal ministero | Piena di batteri

Il ministero della Salute ha deciso di richiamare dal mercato alcuni lotti di acqua minerale comunemente in commercio.

Acqua dannosa
Batteri nell’acqua – LettoQuotidiano.it

Come ha specificato ilgiorno.it, si tratta di un sospetto che deve essere accertato e chiarito con analisi accurate. Il ministero della Salute ha deciso di richiamare dal mercato due lotti di acqua minerale effervescente.

Motivo: la possibile presenza dello Staphylococcus aureus, un batterio potenzialmente pericoloso, patogeno, responsabile di effetti e malattie molto gravi.

E’ una questione delicata che ha spinto il ministero della Salute a lanciare l’allarme e ritirare il prodotto dal mercato. Bisogna fare molta attenzione.

Richiamo dal mercato di 2 lotti di acqua Claudia

Il ministero della Salute ha segnalato il richiamo precauzionale dal mercato di 2 lotti di acqua minerale effervescente naturale prodotta dall’azienda Sorgenti Claudia Srl negli stabilimenti di Anguillara Sabazia (RM) in via della Sorgente Claudia 5.

I lotti di bottiglie d’acqua Claudia richiamati sono L21111 da un litro e mezzo e L21191 da mezzo litro che scadono, rispettivamente, il 21/04/2023 ed il 29/04/2023.

non bere acqua piena di batteri
non bere acqua piena di batteri – Lettoquotidiano.it

Chi ha in casa bottiglie che appartengono ad uno dei due lotti non deve consumare quest’acqua. Per prudenza, è preferibile non consumarla in attesa di ulteriori analisi: è possibile la presenza del temibile batterio Staphylococcus aureus. Conviene restituirla nel punto vendita dove è stata acquistata per essere rimborsati.

Quali sintomi provoca lo Staphylococcus aureus

Lo Staphylococcus aureus che contamina il cibo può essere responsabile di una grave infezione che si manifesta con i seguenti sintomi:

  • Nausea e vomito;
  • Dolori addominali;
  • Febbre;
  • Diarrea;
  • Mal di testa.

In genere, questi sintomi scompaiono nell’arco di 12 ore con guarigione completa. Bisogna fare attenzione, in particolare, ai soggetti con basse difese immunitarie, anziani e bimbi molto piccoli.

Per i soggetti che non corrono rischi particolari, la terapia consiste nel riposo e nel mantenimento dell’idratazione tramite assunzione di liquidi.

Non solo acqua: quali sono i cibi più a rischio contaminazione da stafilococco?

Esistono specifici alimenti più a rischio di altri in termini di contaminazione da stafilococco.

Ecco quali sono:

  • Crema e pasticcini alla crema
  • Latte
  • Pesce
  • Carni conservate.

Prevenire l’intossicazione alimentare da stafilococco: ecco come

Si può evitare l’intossicazione alimentare da stafilococco con un’accurata preparazione e conservazione dei cibi. E’ importante consumare subito il cibo o conservarlo in frigorifero evitando di tenerlo a temperatura ambiente.

acqua batteri
non bere acqua piena di batteri – Lettoquotidiano.it

Tra le varie accortezze, ricordiamo che una persona con un’infezione sulla pelle delle mani dovrebbe attendere la completa guarigione dell’infezione prima di preparare cibo per altri.