Venezia, a 14 anni guida la macchina in autostrada: in auto con lui i genitori, multa da 4mila per entrambi

Quando la polizia stradale ha fatto segno di accostare, il ragazzino si è fermato sulla corsia di marcia e ha fatto mettere il padre al posto di guida. 

autostrada
Autostrada – LettoQuotidiano.it

Per i genitori dell’adolescente una multa da 4mila euro, oltre alla denuncia per guida senza patente e incauto affidamento del veicolo e guida senza aver raggiunto la maggiore età.

Quattordicenne guida l’auto in autostrada

Una leggerezza che poteva costare cara a lui e a chi in quel momento viaggiava sull’Autostrada A4, a Venezia, lungo il tratto che porta da Latisana, Udine, a Portogruaro, Venezia.

Un ragazzo di 14 anni si è messo alla guida dell’auto dei genitori, mentre percorreva uno dei tratti più pericolosi dell’autostrada.

In auto con lui c’erano anche il padre e la madre. Quando la polizia stradale ha notato quest’auto proseguire a folle velocità, gli ha intimato di accostare.

Gli agenti della pattuglia di Palmanova si sono accorti che a guidare la vettura era un ragazzino, che di certo non poteva avere 18 anni, così hanno fatto segno al conducente di fermarsi.

È a quel punto che l’adolescente ha messo in atto una manovra pericolosissima, che poteva costare cara a lui e non solo.

Essendo la corsia di emergenza impegnata per lavori, quando il ragazzino ha visto l’alt della polizia stradale, si è fermato lungo la corsia di marcia, mentre le altre auto procedevano a velocità elevata.

A quel punto il padre è salito al posto guida, mentre il ragazzo si è sistemato sul sedile del passeggero.

Le conseguenze

Arrivati nella piazzola di sosta, ad attenderli c’erano gli uomini della stradale, che li avevano preceduti per il controllo.

Polizia stradale
Polizia stradale – LettoQuotidiano.it

Per i genitori del ragazzo è scattata una multa da 4 mila euro, oltre a una denuncia per guida senza patente, incauto affidamento del veicolo e guida senza aver raggiunto la maggiore età.

“Nell’ipotesi in cui il veicolo con cui è stato commesso il reato, non appartenga all’indagato, è affidato al proprietario che risponderà di “incauto affidamento”, poiché lo ha affidato o ne ha consentito la guida a persona che non ha conseguito la corrispondente patente di guida”

è quanto si legge nel codice stradale, per quanto concerne l’incauto affidamento del veicolo.