Incredibile, quest’acqua ti protegge miracolosamente dall’ictus: mettila sempre a tavola

Sono piccoli ma molto potenti, sciolti nell’acqua ne fanno un grande alleato della salute nonché fonte di omega 3, agiscono da anti-infiammatori naturali.

Acqua ictus
Donna beve un bicchiere d’acqua – LettoQuotidiano.it

Stiamo parlando dei semi di lino, e di come inserire questo super-food nell’alimentazione attraverso l’acqua.

Benefici dei semi di lino

I semi di lino contengono fitosteroli antiossidanti, in grado di aiutare a ridurre il colesterolo cattivo e la pressione sanguigna. Gli omega 3 contenuti in questi semini riducono i rischi cardiovascolari, come gli attacchi di cuore.

Inoltre risultano efficaci nel gestire patologie come l’ipertensione e l’osteoporosi. Inoltre contengono una quantità significativa di vitamina B9, o folato, che è essenziale per le donne incinte, è importante per limitare il rischio di malformazioni del sistema nervoso nel feto.

I semi di lino possono essere un valido aiuto nell’alimentazione di vegani e vegetariani, la loro assunzione è molto semplice, basta aggiungerne un po’ nel cibo, nelle zuppe o nelle insalate.

Mano a cuore, con semi di lino
Mano a cuore, con semi di lino – LettoQuotidiano.it

In questo caso, i semi di lino sono da mangiare crudi, in particolare dopo essere stati macinati. Quelli macinati, che non vengono consumati in giornata, vanno posti in frigorifero per pochi giorni.

Acqua ai semi di lino: una super-bevanda

Tra i numerosi benefici dell’assumere semi di lino anche la capacità di fungere da lassativo naturale, aiutando a mantenere pulito l’intestino. I semi di lino vanno assunti triturati freschi, altrimenti saranno espulsi interi.

Per la “macinazione” è sufficiente un macina-caffe o un blender di quelli che usiamo in cucina. Oltre al poterli assumere nella prima colazione, nello yogurt a pranzo nelle minestre, i semi di lino possono essere bevuti. Esatto si può preparare “l’acqua ai semi di lino”.

Cucchiaio di semi di lino con acqua
Cucchiaio di semi di lino con acqua – LettoQuotidiano.it

Ovviamente i semi andranno macinati, per poi essere lasciati a disciogliere le loro proprietà benefiche in un bicchiere d’acqua per tutta la notte. Al mattino, per mettere in moto il metabolismo si potrà bere l’aqua così potenziata di antiossidanti ai semi di lino.

Oltre a facilitare l’evacuazione ci sentiremo più sazi, inoltre bilanceremo l’assunzione degli Omega 3 in confronto degli Omega 6, più presenti nella nostra alimentazione. Poiché i semi di lino possono deperire facilmente, meglio acquistarne in piccole quantità per evitare che diventino rancidi.

Per conservarli al meglio riporli in un barattolo di vetro e  tenuti in un luogo asciutto e al buio.

Avvertenze

Anche se naturali, anche i semi di lino possono avere controindicazioni.

Le persone che soffrono di diverticoli (potrebbero bloccarsi nelle anse intestinali e causare infiammazioni) o di sindrome dell’intestino irritabile dovrebbero evitare di usarli.

Semi di lino macinati
Semi di lino macinati – LettoQuotidiano.it
Inoltre non dovrebbero essere usati in corrispondenza di medicinali, in quanto come per il carbone vegetale,  contribuiscono ad assimilare i composti che entrano in relazione con loro.
A prescindere dal fatto che tu non abbia alcun problema intestinale (almeno apparente), in questo primo periodo in cui utilizzi regolarmente i semi di lino potrebbero comparire alcuni effetti sgraditi come gonfiore, problemi digestivi e altri.
Nel caso in cui questi non dovessero diminuire in pochi giorni, è consigliabile alternare questo rimedio naturale con un altro.