Glicemia alta? Attenzione a questo legume: a maggio lo mangiamo di continuo

Con la glicemia alta non tutti i legumi sono indicati, nonostante la varietà sia un bene, con il diabete si devono vagliare molti aspetti.

Legumi
Legumi che fanno alzare la glicemia – LettoQuotidiano.it

Mantenersi il più sani possibile significa riconsiderare tutti i generi alimentari che si acquistano e che siamo soliti cucinare.

Glicemia alta, selezionare le verdure

A volte, nel cercare di regolare la propria dieta, le cose possono confondersi. Una di queste è quando si desidera fare una selezione delle verdure per le persone affetta da glicemia alta.

Per quanto avere più verdure nella dieta è sempre una buona idea, quali si mangiano è molto importante, in particolare per le persone con il diabete. Infatti, alcune verdure non sono una scelta intelligente e dovrebbero essere mangiate con una certa moderazione.

Glicemia alta, verdure verdi
Glicemia alta, verdure verdi – Letto Quotidiano.it

Per le persone che stanno cercando di controllare i livelli di zucchero nel sangue, mangiare più verdure è un buon inizio.

Le verdure sono alimenti tipicamente pieni di fibre e di sostanze nutritive, che aiutano il nostro corpo a mantenere sani gli zuccheri nel sangue, e questo a differenza degli alimenti amidacei, come il riso e la pasta.

 

Inoltre spesso hanno meno impatto sui livelli di zucchero nel sangue dopo che sono assunti. Motivo per il quale è meglio puntare sulle verdure giuste e concentrarsi sulle verdure non amidacee, come le verdure a foglia verde come: spinaci, cavolo, rucola, asparagi, cipolle, verdure crucifere, ecc.

In generale, le verdure amidacee sono più ricche di carboidrati rispetto alle loro controparti meno amidacee. Inoltre spesso non bilanciano l’amido con altri nutrienti, come fibre e vitamine.
Verdure su tagliere
Verdure su tagliere – LettoQuotidiano.it
Quindi, anche se di tanto in tanto va bene mangiare carboidrati e verdure amidacee, occorre essere consapevoli di quanto spesso sono nel nostro piatto per un migliore equilibrio.

Indice glicemico alto? Attenzione a un legume di maggio

Per quanto riguarda l’indice glicemico, la scelta delle verdure che danno una risposta insulinica moderata non è molto difficile. Per attenersi a questo va ridotta l’assunzione ad esempio di tuberi quali patate barbabietole e la manioca. Così come di alcuni legumi freschi quali:  fagioli, piselli e fave freschi.

Questi legumi sono simili per la loro quantità in amido, e si dovrebbero consumare come sostituto del pane o aggiustare in modo significativo la percentuale di pasta o riso che compone il piatto.

Per contro i legumi secchi quali: ceci, lenticchie, soia e gli stessi fagioli, possono tranquillamente essere consumati in sostituzione della carne come un perfetto secondo.

Cesto fave fresche
Cesto fave fresche – LettoQuotidiano.it

Ovviamente per quanto sia un bene ridurre l’assunzione di alcuni alimenti, non dobbiamo dimenticare il corretto apporto di fibra alimentare.

Un legume nella sua forma fresca, molto presente nel mese di maggio sono le fave. Questo legume in forma fresca si presta molto ad essere assunto crudo.

Tuttavia la sua assunzione nelle persone con diabete, deve essere fatta con una certa cautela, nonostante le numerose proprietà benefiche, in quanto le fave sono ricche di ferro.