Macerata, bimba di 4 anni precipita dal terzo piano: fermata la madre per tentato omicidio

La tragedia è avvenuta nel pomeriggio di domenica, 1 Maggio, in uno stabile in via Foscolo a Macerata.

ambulanza bambina
Bambina precipitata 3° piano – LettoQuotidiano.it

La madre della bambina ha tentato di togliersi la vita, gettandosi dalla finestra, ma senza riuscirsi, plausibilmente per l’immediato intervento delle forze dell’ordine.

Tragedia sfiorata a Macerata: bimba di 4 anni precipita dal balcone di casa

Un volo di diversi metri, che fortunatamente non ha avuto conseguenze drammatiche. È quanto accaduto nel pomeriggio di domenica, primo maggio, in un appartamento di via Foscolo a Macerata.

Una bambina di 4 anni è caduta dal terzo piano, mentre si trovava in casa con la madre, una 40enne di origine indiana.

Stando ai primi accertamenti, sarebbe stata la donna a gettare la figlia dal balcone di casa, per poi tentare lei stessa di buttarsi giù.

La piccola è stata immediatamente soccorsa e trasferita prima all’Ospedale di Torrette e poi al Salesi di Ancona.

Le sue condizioni sono apparse subito molto gravi. Con il passare delle ore, fortunatamente il quadro clinico è andato via via migliorando e la bambina è stata dichiarata fuori pericolo.

Al momento si trova ricoverata ancora all’ospedale Salesi e nelle prossime ore i medici la terranno sotto osservazione.

Arrestata la madre

Nelle scorse ore, dopo un lungo interrogatorio, i carabinieri hanno arrestato la madre della bambina.

carabinieri
Carabinieri – LettoQuotidiano.it

La 40enne è piantonata nel reparto di psichiatria dell’ospedale di Macerata, a disposizione del pubblico ministero titolare delle indagini.

Stando ai primi riscontri, sembra che la madre della bambina temesse che il padre di sua figlia volesse portarla con sé in India, senza darle la possibilità di rivederla.

A quanto pare, però, sembra che questo timore della donna fosse del tutto infondato, visto che l’uomo non avrebbe avuto alcuna intenzione di partire con la bambina.

La madre della piccola, dopo aver gettato la figlia dal balcone, ha cercato di togliersi la vita, senza riuscirsi, plausibilmente per l’immediato intervento delle forze dell’ordine.

La donna si sarebbe chiusa in casa. Una volta in bagno, avrebbe lanciato la figlia dalla finestra del bagno.

I vicini di casa hanno immediatamente lanciato l’allarme e sul posto è giunto un mezzo di soccorso dal vicino ospedale.

La madre della bambina si sarebbe tagliata le vene dei polsi, per poi tentare il suicidio lanciandosi dal balcone.

La piccola ha riportato:

“Una lesione vertebrale ma senza interessamento mielico”; ha riportato contusioni polmonari bilaterali, e una piccola “falda di pneumotorace bilaterale”

come fanno sapere dall’ospedale.