Pane a fette, occhio: marche tolte dagli scaffali piene di cancerogeno | È pericolosissimo

Ecco quali sono le marche di pane a fette che sono state ritirate dagli scaffali perché considerate dannose per la salute.

Pane cancerogeno
Pane cancerogeno – LettoQuotidiano.it

Una notizia relativa ai nostro prodotti enogastronomici e industriali, in particolare, al pane a fette, sta sconvolgendo l’opinione pubblica.

Tutto è iniziato in Francia e adesso minaccia il nostro Paese. Alcuni marchi di pane a fette sono stati ritirati, continuate a leggere per scoprire di quali si tratta.

Pane a fette cancerogeno, ecco cosa sta succedendo

Una settimana fa, si è diffusa una notizia che ha coinvolgo la Francia. Nel Paese, infatti, alcuni marchi di pancarrè sono stati ritirati perché ritenuti cancerogeni.

Ma come mai? Cosa contengono? In base alla ricerca condotta in proposito, sono state trovate delle tracce di una sostanza tossica all’interno di uno degli ingredienti del pancarrè.

Stiamo parlando del glutine, dentro cui sono state trovate tracce di una sostanza dannosa per la nostra salute, l’ossido di etilene. Si tratta di un pesticida proibito dall’Unione Europa e classificato come cancerogeno, mutageno e tossico per la riproduzione.

Pane a fette, quali marche evitare
Pane a fette – Lettoquotidiano.it

In passato era accaduto, tra gli altri, anche con il sesamo, ma questa volta l’accadimento è più grave perché coinvolge un ingrediente usatissimo, come il glutine.

Proprio per questo, l’Europa è sconvolta e non è disposta a cedere con i provvedimenti. Continuate a leggere per scoprire quali sono nello specifico i marchi di pane che sono stati ritirati dal mercato perché ritenuti nocivi per la nostra salute.

L’elenco dei marchi ritirati dal mercato

Sarebbero quattro i marchi di pane a fette di cui sarebbero stati ritirati ben 7 lotti in poco più di una settimana.

I marchi in questione sono Chabrior, Netto, Monoprix e Franprix. Alcuni di questi brand stanno addirittura negando di aver mai utilizzato questa sostanza per il trattamento del glutine, come Franprix, che rispedisce l’accusa al mittente.

Secondo alcune fonti, in realtà, altre sostanze tossiche sarebbero state trovate in passato anche in altri ingredienti, come il pepe, il cumino o la curcuma.

Pane a fette, quali marche evitare
Pane a fette – Lettoquotidiano.it

All’epoca dell’accadimento, i marchi in questione si erano giustificati tirando in ballo differenti ipotesi come la contaminazione incrociata e i risultati errati dei test errati.

Una cosa è certa, però, i lotti di pancarrè di questi marchi sono stati ritirati dal mercato perché ritenuti cancerogeni e questa notizia preoccupa tutti.

E voi cosa ne pensate? Avete mai consumato il pancarrè proveniente da questi marchi?