Treviglio, lite per il cane: anziana spara al vicino di casa e lo uccide, la moglie in gravissime condizioni

La tragedia si è registrata questa mattina all’alba. La vittima è Luigi Casati, 61 anni. La moglie, Monica Leoni, 58 anni, è stata gravemente ferita alle gambe e versa in gravi condizioni all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Monica Leoni - Luigi Casati
Monica Leoni – Luigi Casati – LettoQuotidiano.it

Le liti andavano avanti da tempo: tre settimane fa Casati era stato inseguito con un bastone dalla vicina di casa, che questa mattina l’ha ucciso.

Lite tra vicini finisce in tragedia

L’allarme è scattato questa mattina intorno alle 7.40 in un complesso condominiale di Treviglio (Bergamo), tra via Bergamo e via Brasside.

Una donna di 71 anni, Silvana Erzemberger, ha atteso l’arrivo del vicino di casa, Luigi Casati, 61 anni, uscito a fare una passeggiata con il cane e gli ha esploso contro tre colpi di pistola.

I due avevano avuto una violenta lite qualche minuto prima.

Poi, quando ha visto la moglie della vittima accorrere in aiuto del marito, ha esploso altri due colpi contro di lei, ferendola gravemente alle gambe.

Monica Leoni, 58 anni, è ora ricoverata in gravissime condizioni all’ospedale Papa Giovanni XXIII.

La donna ha perso molto sangue e le prossime ore saranno cruciali per capire l’evolversi del quadro clinico.

La lite sarebbe scaturita dal cane di proprietà della vittima e della moglie, che vivevano con l’animale nell’appartamento sopra quello della Erzemberger.

Questa mattina l’anziana avrebbe atteso il vicino impugnando la sua pistola, regolarmente detenuta.

Lo ha colpito con tre colpi in pieno petto. L’uomo si è accasciato a terra ed è morto pochi istanti dopo sul pavé del condominio.

Un’altra vicina di casa, che ha assistito alla scena dal balcone, ha immediatamente allertato i carabinieri.

Treviglio
Treviglio – LettoQuotidiano.it

Il figlio: “Questa cosa va avanti da anni”

Sul luogo della tragedia sono accorsi i parenti della vittima e il figlio dei coniugi Casati, Emanuele, che ha urlato disperato:

“Questa storia va avanti da anni. Continue le accuse inventate da questa donna contro i miei genitori”.

Circa tre settimane fa tra la Erzemberger e i vicini di casa si era registrata un’altra violentissima lite. L’anziana aveva minacciato e inseguito con un bastone lo stesso Casati e i due coniugi avevano allertato i carabinieri, denunciando la 71enne.

Questa mattina, la donna, dopo aver ucciso Casati e ferito gravemente la moglie, è tornata nel suo appartamento, dove ha atteso l’arrivo dei militari dell’Arma.

I Carabinieri l’hanno arrestata con l’accusa di omicidio e tentato omicidio. La 71enne si trova ora in carcere a Bergamo.