Omicidio-suicidio a Novara: uccide la compagna a coltellate e si getta con l’auto dal ponte

La vittima dell’omicidio è Sonia Solinas, 49enne sarda. A ucciderla, con diverse coltellate, tra cui un fendente mortale al collo, è stato il compagno, Filippo Ferrari, 38 anni. 

Sonia Solinas
Sonia Solinas – LettoQuotidiano.it

Dopo aver colpito a morte la Solinas, Ferrari si è gettato con la sua auto dal ponte Casletto a Rovegro. Il corpo del 38enne è stato recuperato qualche ora dopo dai sommozzatori.

Omicidio-suicidio a Novara

Tragedia lo scorso mercoledì mattina, 26 aprile, a Dormelletto, frazione di Novara. L’allarme è scattato dopo che il titolare di Sonia Solinas, 49enne di origini sarde, non l’ha vista arrivare al lavoro al Marconi Beach di Arona.

Così l’uomo ha allertato la madre della donna, che si è recata in casa della figlia a controllare. Lì ha trovato il corpo senza vita di Sonia, immerso in una pozza di sangue.

Ha immediatamente lanciato l’allarme, ma per la donna non c’era ormai più nulla da fare. La vittima è stata colpita con diverse coltellate, una delle quali – presumibilmente quella mortale – al collo.

Qualche ora dopo, alcuni operai che lavoravano sulla strada provinciale 90 tra Rovegro, frazione di San Bernardino Verbano, e Cicogna, frazione di Cossogno, hanno sentito un forte rumore e hanno chiamato i soccorsi.

Si è quindi scoperto che il compagno di Sonia Solinas, Filippo Ferrari, 38 anni, si era gettato da un ponte a San Bernardino Verbano, lungo la strada che sale da Verbania verso la Valgrande, con la sua auto.

Recuperarne il corpo non è stato semplice, per via della presenza di cavi elettrici. I vigili del fuoco, insieme al soccorso alpino, hanno estratto il cadavere di Ferrari alcune ore dopo.

È emerso quindi chiaro il quadro dell’omicidio-suicidio. L’uomo ha prima ucciso la compagna, con cui conviveva da alcuni anni, poi si è tolto la vita.

Una relazione burrascosa

Parenti e amici della coppia sono già stati ascoltati. Sembra che tra la vittima e Ferrari ci fosse una relazione che molti di loro hanno definito “burrascosa”, costellata di alti e bassi.

Non sono emerse denunce a carico del 38enne. S’indaga ora per accertare il movente dell’omicidio-suicidio, che ha lasciato sotto choc la comunità di Dormelletto, dove la coppia era piuttosto conosciuta.

Silvia Solinas per anni aveva gestito un bar sotto casa, mentre al momento lavorava come dipendente al Marconi Beach di Arona, un bar ristorante.

La donna lascia un figlio di 22 anni avuto da una precedente relazione. Il compagno, Filippo Ferrari, lavorava in una azienda a Castelletto Ticino.