Agenzia delle Entrate, se non lo fai entro il 30 aprile ti svuotano il portafoglio

Siamo vicini al 30 aprile, data che segna la prima scadenza di alcune pratiche dell’Agenzia delle Entrate, senza il pagamento di sanzioni e interessi.

Agenzia delle Entrate aprile
Agenzia delle Entrate, aprile – LettoQuotidiano.it

In arrivo l’appuntamento con il Fisco da non mancare, interessa le rate che in principio erano in scadenza nel 2020.

Agenzia delle Entrate, prossime le scadenze

Stare al passo, dell‘anno fiscale pieno di scadenze e proroghe può essere frustrante, si corre a volte il rischio di pagare troppo tardi e di incappare in multe o di vedere sfumare delle opportunità. Una di queste ha scadenza il 30  di Aprile 2022.

A partire dal 9 dicembre 2021, la legge di conversione del decreto Sostegni-ter reintroduce nel programma di benefici i contribuenti che non hanno pagato determinati debiti al Fisco.

Si tratta di coloro che non hanno pagato le rate di Rottamazione-ter originariamente dovute nel 2020 e 2021.

A questo proposito, il legislatore ha rilanciato le possibilità di usufruire dei benefici per i cosiddetti contribuenti inadempienti e allo stesso tempo ha stabilito un nuovo piano di pagamento. Quindi attenzione, perché il 30 aprile è la prima scadenza per alcuni contribuenti.

Definizione agevolata della Rottamazione-ter

L’entrata di quella che prende il nome di Definizione agevolata dei carichi è avvenuta grazie al D.L. 119/2018. In sostanza quest’ultima da facoltà ai contribuenti che vi aderiscono, di estinguere tutti quei debiti pendenti, che sono iscritti nei fascicoli di pagamento.

Uomo legge scadenze, Agenzia delle Entrate
Uomo legge le scadenze, Agenzia delle Entrate – LettoQuotidiano.it

In tal modo il cittadino ritardatario, non sarà gravato da eventuali interessi e sanzioni, dovuti al mancato pagamento di quanto spettante al Fisco

Le scadenze del nuovo calendario

Come preannunciato la prima scadenza è il 30 aprile 2022, per questa prima data da non mancare con il Fisco riesamina le rate che avevano scadenza nel 2020 ovvero:
  • 28 febbraio 2020,
  • 31 maggio 2020,
  • 31 luglio 2020,
  • 30 novembre 2020.

Di conseguenza se non si vogliono sprecare i provvidenziali benefici della Rottamazione-ter, a breve si dovranno estinguere le rate delle scadenze relative all’anno 2020.

Ciò nonostante occorre ricordare che alla data del 30 aprile vengono anche aggiunti quelli che sono definiti ” 5 giorni di tolleranza” secondo quanto stabilito dell’art. 3, comma 14-bis, D.L. 119/2018.
Quindi come data ultima sommandole date si arriva a lunedì 9 di maggio 2022. In arrivo nei mesi prossimi ulteriori scadenze con l’Agenzia delle Entrate-Riscossione, tra queste quelle del:
  • 31 luglio 2022 per le rate in scadenza nel 2021, che applicando i  giorni di tolleranza si porta all’8 agosto.
  • 30 novembre 2022 (che arriva al 5 dicembre)  per le rate del 2022.
Tasse scadenze, uomo di frante alla clessidra
Tasse scadenze, uomo di frante alla clessidra – LettoQuotidiano.it

Riguardo le scadenze (oltre il termine stabilito), e eventuali pagamenti parziali, non si usufruirà dei benefici della Definizione agevolata. Questo vuol dire che si perdono le agevolazioni che il legislatore ha appositamente rimodulato.

Il Fisco tratterà l’importo versato come acconto sul debito pendente da parte del contribuente.