Glicemia alta, attenzione a questo frutto di stagione: per te è velenoso | Scartalo subito

Nessuno lo sapeva, ma c’è un frutto amatissimo che provoca la glicemia alta e che è sconsigliato mangiare, scopriamo insieme qual è.

Glicemia alta frutto
Glicemia alta frutto – LettoQuotiano.it

Qualunque dieta bilanciata deve comprendere la frutta e la verdura di stagione. Questi elementi non possono mancare nei nostri frigoriferi e sulle nostre tavole.

Tuttavia, a quanto pare, esiste un frutto che sarebbe meglio non mangiare se si soffre di glicemia alta. Scopriamo insieme di quale si tratta, nessuno se lo aspettava!

La glicemia alta è nemica della salute

Si parla spesso di glicemia alta e di quali alimenti evitare per impedire che questo valore si alzi e danneggi la nostra salute.

Quando se ne parla, però, si fa spesso riferimento ai dolci, alimenti elaborati che contengono zucchero bianco e che aumentano esponenzialmente la glicemia.

In realtà, però, è necessario chiarire che anche la frutta è una causa potenziale dell’innalzamento della glicemia e può rivelarsi nemica della salute dei diabetici e non solo.

Frutta che causa la glicemia alta
Anche la frutta causa la glicemia alta

Per questo, è meglio moderarne la quantità di assunzione quotidiana e limitare alla propria dieta alcuni tipi di frutti. Vediamo insieme qual è un frutto, in particolare, che provoca l’innalzamento della glicemia.

C’è un frutto che non dovresti mangiare

Chi soffre di glicemia alta, come sicuramente avrà capito, deve evitare tutti quegli alimenti che contengono un alto quantitativo di zuccheri.

Ci sono frutti molto zuccherini, che andrebbero quindi evitati. Uno di questi sono le ciliegie, che potrebbero causare un rapido innalzamento della glicemia e conseguenze nei soggetti predisposti.

Per questa ragione, un diabetico, ad esempio, dovrebbe evitare le ciliegie e consumarne non più di 200 grammi a merenda, non più di una volta la settimana.

ciliegie
Ciliegie – Lettoquotidiano.it

Non tutti se lo aspettavano, ma le ciliegie, uno dei frutti più amati sia dai grandi che dai piccini, possono causare picchi glicemici da non ignorare!

Tra i frutti consigliati per la consumazione, invece, compaiono l’uva, le banane, i fichi freschi, i kiwi e i frutti. Questi sono da favorire rispetto alle ciliegie durante la stagione estiva.

In generale, la quantità massima di frutta da consumare al giorno, secondo la scienza, non dovrebbe superare i 350 grammi. Inoltre, sarebbe meglio consumarla a merenda o a metà mattina come spuntino, mai la sera, ad esempio.

In ogni caso, prima di modificare la propria dieta sarebbe meglio sottoporsi a delle visite mediche e chiedere consiglio al proprio medico di base!