Pensione, se fai la residenza in queste regioni ti danno più di 3.000 euro | Beati loro

Nella realtà della pensione, muoversi tra le novità derivate dalla riforma fiscale può essere complicato, in particolare se si parla di tassazione.

Pensione residenza
Pensione, residenza – LettoQuotidiano.it

Gli introiti derivanti dalla pensione, alla pari dei redditi da lavoro subordinato e da lavoro autonomo, sono soggetti a tassazione da parte dello Stato.

Pensione e riforma fiscale

Le procedure di calcolo della pensione netta sono destinate a cambiare nel 2022, come conseguenza della riforma fiscale che rivede le imposte sull’assegno introdotta dalla legge di bilancio.

Di conseguenza, al fine di calcolare l’importo netto della pensione sulla base dell’importo lordo, è opportuno informarsi su cosa cambia dal 1° gennaio 2022 in termini di aliquote IRPEF.

Come anche le ritenute sui redditi da pensione, ugualmente modificate dall’ultima legge di bilancio.

Il fatto di conoscere le tasse che “pesano” sul reddito e quindi poter calcolare l’importo netto dell’assegno è importante per sapere fin dall’inizio quale sarà l’importo effettivo dell’assegno ogni mese.

L’IRPEF viene inoltre calcolata sulla prestazione mensile della previdenza sociale, la quale viene pertanto diminuita dalla tassazione. Anche per questa ragione sono tanti i pensionati del nostro Paese che decidono di andarsene all’estero.

Uomo anziano conta la pensione
Uomo anziano conta la pensione – LettoQuotidiano.it

Esistono paesi che propongono una tassazione più bassa o nulla per chi trasferisce la propria residenza. Questo è il sistema del Portogallo, che offre una tassazione ridotta ai pensionati europei.

Motivo per il quale, per sfuggire alla pressione fiscale italiana, moltissimi nostri connazionali in questi anni sono andati a vivere all’estero.

Esodo pensionati: il Governo corre ai ripari

Nel tentativo di riportare in patria i pensionati fuggiti all’estero, il governo italiano ha approvato una serie di norme per detassare le loro pensioni.

Un esempio è il decreto Sostegni ter, in cui viene previsto uno sgravio fiscale del 7% sulle pensioni per coloro che spostano la propria residenza. Naturalmente non ovunque, ma soltanto nelle zone meno densamente popolate.

Coppia pensionati felici
Coppia pensionati felici – LettoQuotidiano.it
La regola riguarda solo coloro che trasferiscono la loro residenza dall’estero. I pensionati italiani che hanno trasferito la loro residenza all’estero sono quindi idonei.
Non solo, lo stesso vale per i pensionati stranieri. Le regioni coinvolte nella decurtazione fiscale sono: Campania, Basilicata, Sardegna, Sicilia, Calabria, Molise, Abruzzo e Puglia.
Per questa tipologia di pensionati che vorranno spostare la propria residenza in una delle Regioni indicate, è prevista una pensione aumentata di circa 3.200 euro l’anno.
Questo perché di norma la pensione è tassata per redditi superiori agli 8.000 euro, e la sua aliquota IRPEF minima parte dal 23%. Di regola cresce con l’aumento del reddito. Tuttavia grazie a questa agevolazione, verrà sottoposta ad imposta sostitutiva fissa al 7% per i primi 10 anni.