Ladispoli, accoltella l’ex moglie e la figlia adolescente e tenta il suicidio: la donna è in fin di vita

La lite sarebbe scoppiata questa mattina in un appartamento al civico 37 di via Milano, a Ladispoli. 

scientifica-coltello
Ladispoli, tentato omicidio-suicidio – LettoQuotidiano.it

I tre sono stati ricoverati in tre ospedali diversi della capitale. Ad avere la peggio sembra essere stata l’ex moglie, che è stata trasferita in eliambulanza all’ospedale San Camillo di Roma.

Choc a Ladispoli: lite in famiglia si trasforma in tragedia

Una violenta lite che si è trasformata in tragedia quella avvenuta questa mattina a Ladispoli, alle porte di Roma.

Intorno alle 6, Fabrizio Angeloni, 48 anni, si è introdotto nell’appartamento in cui vivono l’ex moglie, Silvia Antognozzi e la figlia di 17 anni, Sofia, e ha accoltellato entrambe.

Poi ha rivolto quella stessa arma contro di sé e ha tentato di togliersi la vita.

L’allarme è scattato intorno alle 7, quando un vicino di casa ha aperto la porta di casa alla figlia adolescente della coppia, che è riuscita a sfuggire alla violenta furia del papà e a chiedere aiuto.

I due adulti sono stati ricoverati entrambi in gravi condizioni. Il 48enne è stato trasferito al Policlinico Gemelli. Nel corso della mattinata le sue condizioni sono andate via via migliorando.

Ad avere la peggio è stata l’ex moglie, che è stata trasferita in eliambulanza all’ospedale San Camillo di Roma.

La donna è stata raggiunta da diverse coltellate al busto ed avrebbe perso molto sangue.

La Antognozzi verserebbe in gravissime condizioni. La figlia adolescente è in coma farmacologico al Bambin Gesù di Palidoro, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Il movente

Non è chiaro cosa abbia spinto il 48enne a mettere in atto la tentata strage, nell’appartamento che fino a qualche settimana fa condivideva con moglie e figlia.

Fabrizio Angeloni
Fabrizio Angeloni – LettoQuotidiano.it

I due erano separati da un po’ di tempo e questa mattina Angeloni si è introdotto nell’abitazione al civico 37.

Una lite in bagno, poi le urla e infine l’aggressione. Angeloni ha afferrato un coltello dal cassetto della cucina, e ha colpito prima l’ex e poi la figlia.

Infine si è inferto una profonda coltellata all’addome.

Sul posto diverse pattuglie dei carabinieri, vigili del fuoco e due eliambulanze.

Stando al racconto dei vicini di casa, non sembra si fossero mai verificate liti così violente tra i due coniugi.

Di certo c’è che Angeloni e la moglie, che lavora come insegnante, non vivevano più insieme da tre settimane. Negli ultimi giorni l’uomo aveva anche chiesto informazioni per un appartamento in affitto a Ladispoli.