Glicemia alta, l’INPS ti regala più di 500 euro al mese: sono davvero tanti, che stai aspettando?

Iperglicemia o glicemia alta implica che c’è troppo zucchero nel sangue perché il corpo non ha abbastanza insulina.

INPS Glicemia Alta
INPS Glicemia Alta – LettoQuotidiano.it

Una larga parte della popolazione è affetta da malattie croniche che di solito arrivano in età giovanile, ma che richiedono anni prima della loro manifestazione clinica.

Glicemia alta

Per questo motivo il diabete mellito in Italia fa parte di quelle malattia per cui , considerato il forte profilo fa parte delle malattie per il quale sono stanziati, da parte dell’INPS, una serie di agevolazioni fiscali e bonus economici, per far fronte alle spese di chi ne soffre.

Bonus diabete, chi può richiederlo, in cosa consiste

La patologia diabetica è una malattia che nel nostro paese coinvolge 3,5 milioni di persone. Per questo motivo lo stato ha decretato che è una condizione di alto impatto sociale, innescando in questo modo un insieme di misure di prevenzione, screening e trattamento del diabete.

Per quanto riguarda il bonus diabete, consiste in una indennità di accompagnamento 517,84 euro al mese per 12 mesi che non comporta tasse, dunque non è soggetta al calcolo dell’IRPEF.

Misurare glicemia alta sulle dita
Misurare glicemia alta sulle dita – LettoQuotidiano.it
Possono richiedere il bonus diabete quanti sono affetti da:
  • diabete mellito 1 o 2,
  • sindrome di cushing  (in genere è causata dall’assunzione di corticosteroidi),
  • insufficienza corticosurrenale (una malattia rara, cronica e potenzialmente letale),
  • persone dipendenti dall’insulina, che non possono essere trattate con le normali terapie,
  • acromegalia (dovuta ad un’eccessiva produzione di ormone della crescita),
  • complicanze dovute al diabete come nefropatia, retinopatia proliferante e maculopatia.
La eventuali percentuali di invalidità sono stabilite da una  commissione medica.

Come fare domanda per il bonus diabete

Per fare domanda per il bonus diabete, occorre dimostrare lo stato di invalidità connesso con la patologia. Motivo per il quale sono richieste delle pratiche specifiche da seguire come la certificazione della patologia e sua trasmissione da parte del proprio medico di base direttamente all’INPS.

Questo inoltre dovrà fornire al proprio paziente il numero di protocollo che lo identifica, del certificato medico, cosi che sia accluso alla domanda pe il  bonus.

Diabete, goccia di sangue su cuore di zucchero LettoQuotidiano.it
Glicemia . LettoQuotidiano.it

In seguito la commissione medica eseguirà una valutazione  dell’invalidità e del diritto al ricevimento bonus mensile.

La domanda può essere fatta sia in via telematica, andando sul sito dell’INPS, e impiegando il PIN, SPID,CIE o CNS, che chiamando il center INPS (lo 803164 è gratuito da rete fissa o 06164164 da rete mobile).Oppure recandosi presso il proprio patronato di zona.

Infine occorrerà aspettare di essere convocati tramite SMS o mail, al fine di essere sottoposti a visita medica da parte del centro medico legale INPS.

Alla convocazione è opportuno portare la documentazione medica completa per la tua patologia in originale e fotocopia. Inoltre occorre essere provvisti della tessera sanitaria e del documento di identità validi.