Bonus spesa di Pasqua: intaschi subito 800 euro | Rendi tutti contenti a pranzo e cena

Dopo il bonus di Natale, il Governo Draghi ha deciso di fare un altro regalo agli italiani: il bonus per fare la spesa di Pasqua.

Bonus spesa Pasqua
Bonus spesa di Pasqua – LettoQuotidiano.it

Grazie al bonus Pasqua è possibile intascare subito 800 euro e contare su una misura di natura economica che facilita l’acquisto di beni di prima necessità per le famiglie italiane in grave difficoltà economica.

Per non lasciarsi sfuggire il bonus per fare la spesa di Pasqua è necessario presentare la domanda all’amministrazione comunale di competenza.

Bonus spesa di Pasqua: a chi spetta?

Con la crisi economica innescata dalla pandemia e dallo scoppio della guerra in Ucraina, l’Esecutivo Draghi ha voluto fare un regalo ai nuclei familiari in difficoltà.

Per l’anno 2022 si potrà contare sul bonus per fare la spesa di Pasqua per l’acquisto di beni di prima necessità e per l’acquisto di alimenti.

In certi Comuni d’Italia è ancora possibile richiedere i buoni spesa previsti dal Decreto Sostegni bis. È importante leggere attentamente i requisiti richiesti e contenuti nei bandi pubblicati sul sito istituzionale dell’ente locale.

Buoni Spesa Pasqua: cosa acquistare?

Ciascun Comune provvede a pubblicare il bando buoni spesa Pasqua per accedere al beneficio economico. Alcune Amministrazioni comunali hanno già provveduto ad avviare la campagna buoni spesa grazie alle nuove dotazioni finanziarie.

bonus spesa pasqua
bonus spesa pasqua – Lettoquotidiano.it

Grazie ai buoni spesa di Pasqua sarà possibile acquistare beni di prima necessità, generi alimentari e anche farmaci e medicinali.

Ogni Comune che eroga il buono spesa pubblica l’elenco dei negozi convenzionati.

Bonus Spesa Pasqua: come richiederli?

Per avere i buoni spesa per le festività pasquali è bene leggere il bando pubblicato sul sito web del Comune di residenza.

È necessario verificare attentamente se si possiedono i requisiti per accedere ai buoni spesa e procedere all’invio della domanda secondo le modalità indicate.

Alcuni Comuni chiedono ai propri cittadini di compilare il modello di domanda scaricabile dal sito web e di farlo pervenire via email.

Altri Comuni chiedono la compilazione di un form online direttamente sul sito web istituzionale. Altre amministrazioni comunali richiedono di fare pervenire via email o per telefono la richiesta per ricevere i buoni spesa.

bonus spesa pasqua
bonus spesa pasqua – Lettoquotidiano.it

Buoni spesa Pasqua: come sapere se la domanda è stata accettata?

Ogni Comune rende noto alle famiglie l’esito della domanda per vedersi erogati i buoni spesa di Pasqua. È possibile che l’Ente locale pubblichi una graduatoria anonima sul sito web.

Come utilizzare i buoni spesa Pasqua?

I buoni spesa Pasqua possono essere utilizzati presso i punti vendita e i supermercati presenti nell’elenco pubblicato sul sito di ogni Comune. Per questo, è bene leggere attentamente quali sono i punti vendita convenzionati.