Torta Pasqualina, se la metti a tavola dopo 2 secondi non la trovi più: vedrai che bontà!

La Torta Pasqualina è una torta rustica gustosa e arricchita, fatta con un doppio involucro di sfoglia sottile che ricorda una brisé fatta di farina, acqua e olio.

Torta Pasqualina
Torta Pasqualina – LettoQuotidiano.it

La torta ha un ripieno fatto di bietole o spinaci, ma anche di ricotta, formaggio e uova intere.

Torta Pasqualina

Con la Torta Pasqualina porteremo in tavola una golosità unica, di cui esistono numerose versioni. Quella che segue ha origine a Genova. La tradizione va tirata con un numero di sfoglie pari agli anni di Cristo, 33. Tuttavia non occorre arrivare a tanto prima di inserire il ripieno un ripieno ricco e gustoso!

Ingredienti

2 rotoli di pasta brisé pronti oppure doppia dose di Pasta Bisé all’olio
1 kg di biete o spinaci puliti
350 grammi di ricotta vaccina
4 cucchiai parmigiano
1 cipollotto fresco piccolo
1 cucchiaio di olio
maggiorana fresca in alternativa maggiorana essiccata
4 uova
sale

Preparazione

Iniziamo la preparazione della Torta Pasqualina,  preparando l’impasto, in caso contrario potete usare la brisée già pronta.

Dividete l’impasto in 4 palline che andranno stese in modo sottile utilizzando il mattarello. Dopo aver tritato il cipollotto lo si versa in una grande padella antiaderente con 1 cucchiaio di olio.

Torta Pasqualina
Torta Pasqualina – LettoQuotidiano.it

Quindi dopo aver fatto soffriggere alcuni secondi unite le biete o gli spinaci (secondo la vostra scelta) e la maggiorana tritata.

Dopo averli fatti insaporire per bene abbassate la fiamma e unite qualche cucchiaio di acqua, quindi fate appassire in pentola.

Una volta appassiti eliminate il coperchio per fare evaporare l’acqua, il ripieno non deve risultare acquoso. Quindi spegnete la fiamma e lasciate che si raffreddi del tutto.

Ora unite la ricotta che deve essere sgocciolata a dovere, quindi aggiungete il parmigiano, un uovo e il sale, e utilizzando una forchetta la lavorate per farne un ripieno cremoso.

Con la preparazione dell’impasto manuale dovrete per prima mettere la prima sfoglia su di una carta da forno, nella teglia, quindi direttamente anche la seconda sfoglia.

In caso contrario con la brisè già pronta sarà sufficiente posizionarla impiegando direttamente la sua carta.

Siamo pronti per inserire il ripieno fatto di ricotta e spinaci, poi aiutandoci con un cucchiaio facciamo delle piccole nicchie, di circa 5 cm e rompiamo le uova al loro interno.

Fetta torta pasqualina

Chiudere la torta pasqualina con la sfoglia già pronta, o se è stata preparata utilizzando 2 sfoglie sovrapposte e si bucherella
la superficie con una forchetta.

Una volta terminato lasciate in frigorifero per 30 minuti, quindi pennellate con albume oppure impiegando un uovo intero.

Per la cottura Torta Pasqualina va messa in forno statico a 200°  per circa 25 minuti nella parte mediana del forno. Quindi si abbassa a 180° per ulteriori 15 – 20 minuti fino a che non vedremo la parte superiore ben dorata.

Una volta estratta la teglia dal forno fate raffreddare per circa 15 minuti all’interno della teglia, quindi sformate e fate intiepidire per circa 5 ore. La Torta Pasqualina il giorno dopo è ancora più buona!