Colesterolo alto, a rovinarti è proprio questa farina: la usiamo per qualsiasi cosa in cucina

La farina è un alimento che utilizziamo tutti per la preparazione del pane, pasta e di altri prodotti da forno. Purtroppo, non tutti sono al corrente che esiste una tipologia di farina che mette a rischio la salute del cuore e può incidere sui valori del colesterolo alto.

Farina aumenta il colesterolo
Farina aumenta il colesterolo – LettoQuotidiano.it

Quale tipologia di farina dovrebbe essere evitata se si soffre di ipercolesterolemia? Quale tipologia di farina dovrebbe essere consumata per ridurre il livello di colesterolo e l’indice glicemico? Scopriamolo in questa guida di Letto Quotidiano.

Colesterolo alto: cause e sintomi

Il colesterolo alto può essere il risultato della dieta e dello stile di vita, della genetica. Avere alti livelli di colesterolo può aumentare il rischio di infarto, ictus e altre patologie.

Quando si parla di colesterolo alto di solito ci si riferisce alla quantità di colesterolo trasportata nel sangue dalla lipoproteina a bassa densità, o LDL (“colesterolo cattivo”). La lipoproteina ad alta densità, o HDL, il colesterolo aumenta il rischio di aterosclerosi, dove i depositi di colesterolo, calcio e globuli bianchi producono placche nelle pareti delle arterie.

colesterolo alto farina
colesterolo alto farina – Lettoquotidiano.it

Queste placche possono ridurre il flusso di sangue agli organi vitali come il cuore e il cervello e produrre gravi complicazioni come infarto e ictus. Ci possono essere molte ragioni per le quali il colesterolo è alto: fattori genetici, fumo, ipertensione, diabete e dieta. Il livello di colesterolo tende ad aumentare in seguito al consumo eccessivo di prodotti animali e cibi ricchi di grassi saturi, come carne, formaggio, latte e burro.

Colesterolo alto: quale tipologia di farina evitare?

I livelli di colesterolo alto sono influenzati dal consumo di eccessivo di farina bianca, considerata nemica della salute del cuore.

I processi di raffinazione cui sono sottoposte le farine e altri prodotti cerealicoli nuocciono alla salute del cuore, favorendo anche l’incremento dei carboidrati e degli zuccheri assunti dall’organismo. Pertanto, consumare farina bianca raffinata può portare a sindrome metabolica e obesità.

Farina Bianca – Lettoquotidiano.it

Quale tipologia di farina preferire?

I ricercatori ed i nutrizionisti consigliano di consumare farina integrale ricca di fibre, che aiutano ad eliminare le scorie in eccesso e ad assorbire un minore numero di zuccheri. La farina integrale aiuta a regolarizzare i livelli di glicemia nel sangue e aiuta a prevenire la comparsa di malattie cardiovascolari.

La farina integrale contiene vitamine del gruppo B, folati, zinco e ferro. Queste sostanze svolgono un ruolo attivo nel rafforzare il sistema immunitario. Contiene fibre alimentari. Grazie alla fibra alimentare, fornisce sazietà per lungo tempo. Ciò consente di mantenere il peso forma ideale e di combattere l’obesità.

Ecco perché è meglio preferire il consumo di farina integrale ed evitare il consumo eccessivo di farina bianca raffinata.