Stufetta da bagno, quanto costa tenerla accesa | Quanto costa tenerla accesa

Le stufette elettriche sono essenziali per ambienti privi di un sistema di riscaldamento (come un box) e perfette per creare un clima più confortevole in bagno.

stufetta elettrica
stufetta elettrica – lettoquotidiano.it

La stufetta da bagno può essere accesa quando si fa la doccia in aggiunta all’impianto di riscaldamento principale in periodi particolarmente freddi oppure nelle mezze stagioni quando l’impianto è spento.

La stufa elettrica (nota anche come termoventilatore) è adatta a piccoli locali, non si presta per un uso prolungato. Riscalda velocemente l’ambiente, è compatta, versatile e leggera, si può spostare facilmente da un ambiente all’altro. Vanta diversi pregi ma quanto consuma? Quanto costa tenere accesa una stufetta da bagno? Scopriamolo in questa guida di Letto Quotidiano.

Stufetta da bagno: potenza e termostato

Un termoventilatore da bagno sicuro deve essere almeno di classe IPX1 (standard europeo che indica la protezione dalla caduta di gocce d’acqua).

La presenza di un termostato consente di spegnere automaticamente la stufetta in caso di surriscaldamento: in più, autoregola accensione e spegnimento per mantenere l’ambiente ad una temperatura costante evitando che l’apparecchio resti acceso per ore.

stufa da bagno
stufetta bagno costi

In genere, le stufette hanno una potenza compresa tra i 1900 ed i 2200 watt.

Stufetta da bagno: quanto costa tenerla accesa

Quanto consuma una stufetta elettrica da 2000W se si tiene accesa un’ora alla massima potenza?

Consuma più o meno 2 kWh di energia: visto che il costo in bolletta è di circa 0,22 euro/kWh, il costo orario di una stufetta è di 0,44 euro/ora.

Per risparmiare, bisognerebbe evitare di accendere la stufetta alla massima potenza regolando il termostato in modo tale che il termoventilatore non lavori costantemente, bensì quanto basta per mantenere l’ambiente ad una temperatura costante.

In mancanza del termostato, la stufetta dispone comunque di un interruttore che può essere regolato manualmente a potenza piena o a metà potenza (1000W). Accendere la stufetta elettrica a metà potenza può bastare a riscaldare l’ambiente e permette di risparmiare in bolletta.

La potenza (piena o dimezzata) è necessaria a seconda di diversi fattori come l’isolamento delle pareti o la dimensione del locale da riscaldare.

stufetta bagno