Bonus asilo nido, sta per scadere: cosa succederà da gennaio 2022

Il bonus asilo nido è richiedibile entro il 31 dicembre 2021. E’ rivolto alle famiglie con figli da 0 a 3 anni per sostenere le spese delle rate di asilo privato e pubblico e dell’assistenza domiciliare per bimbi affetti da gravi patologie croniche.

scadenza bonus asilo
bonus asilo

Scopriamo in questa guida quali sono i cambiamenti relativi al bonus asilo nido e come fare domanda per richiederlo.

Bonus asilo nido: Cosa succederà nel 2022?

Questo bonus insieme ad altri bonus famiglia erogati dallo Stato verrà inglobato in un unico assegno universale non ancora entrato in vigore. L’assegno unico spetterà a tutti i nuclei familiari con figli da 0 a 21 anni.

Il bonus asilo nido può garantire da un minimo di 1.500 euro fino a 3.000 euro in base alla situazione reddituale. Seppure la misura non preveda limiti di reddito, è bene presentare l’ISEE per ottenere il contributo massimo se il valore ISEE lo permette.

Per richiedere il bonus, bisogna fare domanda online sul sito INPS oppure rivolgersi a CAF e patronati. Deve inviare la domanda il genitore che paga le rette il quale dovrà allegare alla richiesta la documentazione relativa alle spese (ricevute, fatture quietanzate, bollettini postali e bancari, attestazione di avvenuto pagamento per i nidi aziendali).

Bonus asilo nido: cosa cambierà nel 2022

Il bonus asilo nido si potrà richiedere entro fine anno 2021: da gennaio 2022, la situazione potrebbe cambiare. Coloro che fruiscono dei vari bonus famiglia erogati dallo Stato (bonus asilo nido, bonus bebè, bonus mamma domani, ecc.) potranno beneficiare di un’unica misura che li ingloberà tutti ovvero dell’assegno universale.

La misura non è ancora entrata in vigore.

Dal 1° luglio 2021 le famiglie a cui non spettano gli assegni familiari (lavoratori autonomi, incapienti, disoccupati, percettori di reddito di cittadinanza) hanno potuto richiedere l’assegno unico temporaneo, una misura ponte valida fino al 31 dicembre 2021 che basa l’importo spettante sul valore della dichiarazione ISEE.

Nel 2022, l’assegno universale potrà essere richiesto da tutte le famiglie con figli da 0 a 21 anni, anche dai beneficiari di ANF.

Gli importi dell’assegno universale non sono ancora stati confermati: si ipotizza un contributo mensile di 250 euro, che verrebbe maggiorato in caso di figli disabili.

Una volta entrato in vigore l’assegno universale nel 2022, tutti i bonus famiglia che conosciamo scompariranno: bonus asilo nido, assegno al nucleo familiare, detrazioni per figli a carico, assegno per il terzo figlio, bonus bebè, bonus mamma domani.

bonus asilo