I 10 frutti autunnali a cui non dovremmo rinunciare MAI in questo periodo

I frutti autunnali più famosi sono sicuramente le castagne, tipiche del mese di ottobre, e le zucche, le quali possono essere utilizzate persino per fare dei dolci.

frutti autunnali
frutti autunnali – lettoquotidiano.it

Nonostante con l’arrivo delle stagioni fredde la natura rallenti il proprio corso, essa non va in pausa, anzi. Soprattutto l’autunno ha diversi motivi per essere visto come una bella stagione, a partire dai suggestivi scorci che offre grazie al colore assunto dalle foglie. Non solo da un punto di vista visivo, anche nei sapori l’autunno saprà sorprenderci! Andiamo a vedere, infatti, quali sono i 10 frutti tipici a cui è impossibile rinunciare.

Non solo castagne, andiamo a scoprire gli altri frutti tipici dell’autunno

Iniziamo parlando delle nespole, le quali sono diffuse soprattutto in Sicilia e Piemonte. Per chi non lo sapesse quest’ultimi sono piccoli frutti dal sapore leggermente acre. Essi si trovano soprattutto a novembre dove vengono lasciati in cassette di paglia per consentire di maturare in tutta tranquillità fino a febbraio quando poi potremo consumarle.

Ci sono inoltre le giuggiole, le quali possono ricordare vagamente il sapore della mela. Se, invece di consumarle subito, le lasceremo maturare diverranno maggiormente simili ai datteri, assumendo un retrogusto molto dolce. Restando in tema di frutti dolci parliamo dell’uva spina. Con il suo colore verde palle risulta uno dei frutti maggiormente profumati dell’intera stagione autunnale.

Non mancherà dell’uva neanche in autunno

Ad ottobre maturano anche i corbezzoli, i quali sono usati molto nella medicina cinese. Qui da noi grazie alla loro dolcezza sono famosi per produrre ottima marmellata. Tornando a parlare di frutti dal sapore acre, non si possono citare le corniole, frutto tipico della Romagna. L’autunno però, come detto, è il mese soprattutto delle castagne le quali possono essere fatte in forno, bollite ed in mille altre ricette.

LEGGI ANCHE —> Castagne, fanno ingrassare? Poche calorie e tanta salute

LEGGI ANCHE —> Castagne al forno: il segreto della nonna per una cottura perfetta

Impossibile non sentire in giro per la città l’inconfondibile odore di caldarroste in questo periodo dell’anno. Subito dietro nelle tradizioni dell’autunno c’è la zucca, famosa soprattutto per essere usata nelle torte, nelle zucche e per decorare la nostra casa ad Halloween. Anche l’autunno ha la sua particolare uva ossia quella a nebbiolo. Essa, infatti, sarà sottoposta a vendemmia solamente ad ottobre. Infine, fra i frutti più consumati in autunno non si può non citare il nocciolo, così come i funghi, i quali saranno un ottimo condimento in diverse ricette.

frutti