Che fine fanno gli insetti d’inverno?

In questo speciale articolo andremo andremo a scoprire dove si rifugiano gli insetti in inverno per sfuggire al freddo.

insetti
Coccinella sulla neve

All’arrivo della stagione invernale gli animali cercano riparo per sfuggire al freddo. Così come i mammiferi che scelgono di andare in letargo, ad esempio, anche gli insetti hanno i loro metodi di sopravvivenza che andremo a vedere insieme in questo speciale. Il metodo più comune per ripararsi dal freddo, ovviamente, è quello di nascondersi e gli insetti in questo risultano bravissimi.

Molti insetti durante l’inverno si nascondono sotto le rocce in cerca di riparo

Fra le rocce, nelle profondità del terreno o persino sulle cortecce degli alberi, questi sono solamente alcuni dei ruoli di riparo scelti dagli insetti durante la stagione fredda. Il cambio di stagione, inoltre, cambia radicalmente anche le abitudini di Coleotteri e più in generali degli Imenotteri i quali avvertono le diverse escursioni termiche fra il giorno e la notte. Questa discussione sulla sopravvivenza degli insetti è nata dopo che un ricercatore ha avuto un’esperienza in alta quota.

Alcuni coleotteri riescono a congelare il loro corpo mantenendo gli organi interni in vita

L’uomo, infatti, rimase stupito dalla capacità di sopravvivenza mostrata da quegli animaletti in quelle condizioni. Bastò, infatti, alzare un piccolo masso per scorgere diversi insetti a 6 o più zampe intenti a sopravvivere in quelle condizioni avverse. Quest’ultimi, quindi, hanno mostrato una grande adattabilità sviluppando particolari caratteri morfologici, fisiologici e comportamentali che col tempo li hanno aiutati a sfuggire anche a numerosi predatori.

LEGGI ANCHE —> 5 rimedi per allontanare le formiche senza insetticida: efficaci e definitivi

LEGGI ANCHE —> Pasta Barilla, trovati insetti neri: la risposta dell’azienda al video scioccante uscito in rete

Fra gli insetti più “tenaci” non si possono non citare i coleotteri delle Alpi e degli Appennini i quali, oltre che sotto le rocce, trovano riparo nel muschio. I movimenti di questi coleotteri, inoltre, sono particolarmente lenti, in modo da conservare le energie per sfuggire ai predatori e resistere al clima avverso che li circonda. Non solo il letargo però, alcuni insetti arrivano persino ad ibernarsi con il sovraraffreddamento. Con questa “manovra”, infatti, essi riescono a preservare gli organi interni e, quindi, a restare in vita.

Nel bolognese ad esempio sono state rivelate specie sopravvissute all’ultima glaciazione avvenuta circa 10mila anni fa. Insomma guai a sottovalutare questi esserini che anche di inverno riescono a trovare il modo di sopravvivere nonostante il clima rigido che li circonda.

insetti