Riscaldamenti, risparmia sulla bolletta del gas con il trucco della carta stagnola

Grazie all’utilizzo della carta stagnola andremo a risparmiare notevolmente sulla bolletta del gas.

carta stagnola
termosifone

Per evitare le dispersioni di calore molti installano nella propria abitazione dei termosifoni e dei pannelli riflettenti. Questo semplice stratagemma è molto utile soprattutto se il nostro calorifero si trova incastonato in una parete e per questo subisce una riduzione del suo spessore. Quello che molti ignorano però è che per diminuire le dispersioni di calore basterà un semplice foglio in carta stagnola.

Con la carta stagnola riusciremo a ridurre la dispersione del calore verso l’esterno

Con questo semplice trucco, quindi, potremo evitare inutili sprechi e delle possibili sanzioni oltre che riscaldare al meglio tutta la nostra casa. Di seguito andremo a vedere, infatti, diverse regole, utili in vista della possibilità di accendere i riscaldamenti nelle zone climatiche E. Dallo scorso 15 ottobre, infatti, sono ben 8mila i comuni italiani che hanno potuto beneficiare del riscaldamento, tra cui grandi città come Milano, Venezia e Torino.

La prima cosa da fare però prima di riattivare il nostro impianto di riscaldamento è effettuare una manutenzione. Così facendo non solo ci salvaguarderemo in termini di sicurezza ma andremo a risparmiare persino sulla bolletta. Un impianto ben regolato, infatti, consuma meno ed inquina meno, per questo motivo si dovrebbe effettuare ogni anno, anche perché altrimenti si va incontro ad una penale di 500 euro.

Attenzione anche a non raggiungere una temperatura troppo elevata. Salire oltre i venti gradi, infatti, farà male alla nostra salute e al nostro portafoglio. Non dimentichiamoci, infatti, che per ogni grado in meno si risparmia sul combustibile circa il 10%. Inutile, inoltre, anche tenere attivi i riscaldamenti giorno e notte. La casa, infatti, dopo un pò riuscirà a trattenere il calore e di conseguenza non sarà necessario mantenere gli impianti attivi.

E’ sconsigliato tenere accesi i riscaldamenti notte e giorno

Come detto, inoltre, con un semplice foglio di carta stagnola saremo in grado di ridurre la dispersione del calore verso l’esterno garantendoci un ulteriore risparmio. Discorso simile anche per tende pesanti e tapparelle che se chiuse evitano di disperdere il calore. Attenzione però a piazzare quest’ultimi o altri “ostacoli” davanti ai vostri termosifoni.

L’ultimo consiglio è quello di fare sempre una check up alla casa prima di accendere i riscaldamenti e controllare che sia tutto in regola e pronto all’uso. Nello specifico dovremo far valutare se le pareti hanno l’isolamento termico, così come le finestre. Inoltre, come detto, un’occhiata all’efficienza degli impianti di riscaldamento non guasta mai.

carta stagnola