Bonus asilo nido, addio a dicembre: cosa fare per ottenerlo in tempo

Dopo aver aiutato per quasi un anno le famiglie italiane a pagare la retta annuale all’asilo, il bonus scomparirà a partire da dicembre.

bonus asilo
Avremo ancora tempo per richiedere il bonus asilo nido

E’ ormai cosa certa, entro fine anno il bonus asilo nido scomparirà. Quest’ultima prevedeva un’agevolazione sul costo della retta ed è stata molto importante per diverse famiglie, soprattutto per quelle con un reddito basso. Nello specifico quest’ultimi potevano richiedere un rimborso sulla retta grazie al predetto bonus. Dalla fine di dicembre però, non sarà più possibile usufruire di questo bonus, il quale verrà rimpiazzato da un altro sostegno.

Sono molte le famiglie che hanno usufruito del bonus asilo nido

Così come il bonus asilo nido, anche quello mamma domani ed il bonus bebè spariranno. Tutti e tre, infatti, verranno agglomerati in un’unica soluzione in modo da aiutare a gestire meglio le spese legate ai figli alle famiglie in difficoltà. In attesa dell’entrata in vigore di quest’ultimo però, andiamo a vedere come usufruire ancora del bonus asilo prima che scompaia una volta per tutte.

Per rientrare fra gli aventi diritto, in questo caso, dovremo avere uno o più bambini, di età inferiore ai 3 anni, iscritti ad un asilo. Il rimborso che ci spetterà, inoltre, potrà arrivare sino ai mille euro e sarà applicato sia agli asili pubblici che a quelli privati con persino alcune forme di assistenza domiciliare che rientrano nel bonus. Ovviamente per avere diritto al rimborso dovremo dimostrare di avere pagato la retta o l’assistenza di nostro figlio regolarmente.

Il rimborso di 3.000 euro sarà destinato a chi ha un ISEE inferiore ai 25.000 euro

Dai 1.000 euro canonici, inoltre, con il sussidio dell’ISEE Minorenni la cifra a cui avremo diritto può raggiungere i 3.000. Per chi non lo sapesse quest’ultima manovra è una speciale valutazione dell’ISEE la quale però tiene conto dei figli minorenni e ci concede l’accesso a delle risorse dedicate proprio a loro. Tornando a parlare del bonus asilo nido, quest’ultimo arriverà a dare 3.000 euro di rimborso ai richiedenti con un ISEE inferiore ai 25mila euro.

Proseguendo sarà di 2.500 il rimborso di chi ha un ISEE sino a 40.000 euro. Chi supererà questa cifra, invece, vedrà ritornare nel proprio conto “solamente” 1.500 euro. Ovviamente queste sono cifre variabili e di conseguenza non vi aspettate numeri certi anche perché i pagamenti verranno elargiti mensilmente direttamente dall’ente previdenziale INPS. Abbiamo ancora qualche mese, infine, per richiedere il nostro rimborso, come detto, prima che sparisca.

bonus asilo