Sodio nell’acqua alto o basso? Perché è così importante per la salute

Per quanto il sodio sia essenziale per la vita umana, in Occidente ne assumiamo in dosi eccessive, questo provoca diversi disturbi e danneggia la salute.

sodio nell'acqua -LettoQuotidiano
Acqua -LettoQuotidiano

La maggior parte del sale che consumiamo proviene dal cibo.

Importanza del sodio nell’acqua

Il sodio è essenziale per la trasmissione degli impulsi nervosi e per la contrazione muscolare. La maggior parte del sodio del corpo si trova nel sangue e nei fluidi intorno alle cellule.

Il sodio aiuta a conservare il normale equilibrio dei liquidi.  Svolge un ruolo chiave nel normale funzionamento di nervi e muscoli. Il corpo assume sodio da cibi e bevande e lo perde principalmente mediante il sudore e le urine.

I reni normalmente funzionanti mantengono un livello costante di sodio nel corpo variando la quantità di sodio eliminato nelle urine.

Quando l’assunzione e la perdita del minerale non sono bilanciate, la quantità totale di sodio nel corpo ne risente.

Sodio alto o basso

La quantità di questo minerale contenuta nell’acqua ha un impatto sia sulla ritenzione idrica che sulla salute. Con l’età, il corpo è meno in grado di mantenere l‘equilibrio idrico e di sodio per vari motivi:

Diminuisce la sete: le persone hanno meno probabilità di bere liquidi a sufficienza.
Alterazioni dei reni: con l’età, i reni possono diventare meno capaci di trattenere acqua ed elettroliti nelle urine (urina concentrata) e, di conseguenza, la quantità di liquido escreto nelle urine può essere più importante.
Diminuzione dei liquidi nel corpo: il corpo di una persona anziana contiene meno liquidi. I liquidi costituiscono solo il 45% del peso corporeo nelle persone anziane, rispetto al 60% nelle persone più giovani.
Incapacità di ottenere acqua: alcune persone anziane hanno problemi fisici che impediscono loro di bere quando hanno sete. Altri possono avere la demenza, che può impedire loro di avere sete o di dire di avere sete.
Farmaci: molte persone anziane assumono farmaci per la pressione alta, diabete mellito o problemi cardiaci che possono stimolare l’escrezione di liquidi dal corpo o amplificare gli effetti dannosi della perdita di liquidi.

Gli sportivi

Per gli sportivi la questione cambia molto in base alla sudorazione. Uno sportivo che si sottopone a forti sessioni di allenamento, dovrà aumentare l’apporto di cibi, e di conseguenza la fonte di sodio.

Il metodo comodo per controllare il giusto apporto rimane quello del “bilancio idrico”. Dunque è consigliato di pesarsi prima dell’allenamento e dopo l’allenamento, così da avere per differenza il volume di liquidi e minerali perduti nella sessione.
Durante le discipline aerobiche, se eseguite per un’ora al giorno e nella stagione calda, l’attività potrebbe far sudare facilmente 1,0 litro di liquido a sessione.
Sportivo acqua -Lettoquotidiano