Lavarsi il viso: l’errore che commettiamo tutti

Lavarsi il viso sembra così facile ed è un passaggio che si ripete ogni giorno, ma si possono commettere molti errori.

Lavarsi il viso -Lettoquotidiano
Lavarsi il viso -Lettoquotidiano

Se ultimamente sentite che la vostra pelle è secca, avete pori ostruiti o avete brufoli, potrebbe essere colpa della tecnica che utilizzate per la pulizia del viso.

Lavarsi il viso

È una delle azioni che compiamo al mattino, appena svegli, serve a connetterci con la realtà mattutina, un gesto compiuto spesso meccanicamente, molto spesso sbagliando.

Per avere una carnagione radiosa e respingere la comparsa di arrossamenti e brufoli, occorre lavare il viso quotidianamente. Ma non si dovrebbe farlo senza riflettere.

Tendiamo a commettere degli errori comuni quando ci laviamo il viso. Alcuni prodotti poi attaccano la pelle e rendono la pulizia del tutto superflua o addirittura dannosa per la pelle.

Errori comuni da evitare

Lavare troppo il viso.  Quando fuori fa caldo, o si ha la sensazione che la pelle sia grassa, si ha la tendenza a lavare il viso più volte al giorno. Questo però vuol dire esporsi maggiormente al rischio di ritrovarsi con la pelle irritata, piena di brufoli, eccessivamente untuosa oppure squamosa.

Quindi, lavare il viso mattina e sera, specialmente dopo aver fatto un allenamento intenso, è l’ideale.

Non lavarsi prima le mani. È un fatto noto che con tutte le cose che tocchiamo in un giorno, le nostre mani non sono propriamente pulite. Quindi assicuratevi di lavarle bene prima di toccare il viso, per evitare di trasferire lo sporco. 

Usare prodotti troppo astringenti. È importante controllare gli ingredienti del detergente utilizzato! Se contiene alcool, tenderà a seccare eccessivamente la pelle.

Optate per formule idratanti, in gel o delicate, anche se avete la pelle grassa.

Strofinare il viso con un asciugamano.  Il tessuto di cui è composto un asciugamano  è concepito per il corpo, non per la faccia! Può essere abrasivo per la pelle.

Se vuoi assolutamente usare un asciugamano, tampona, non strofinare. Altrimenti, ci sono opzioni più delicate fatte per il viso. E naturalmente, dopo, idratate il viso con un prodotto adatto al vostro tipo di pelle.

La temperatura dell’acqua

Usare acqua troppo calda. Ultimo ma non meno importante la temperatura dell’acqua con cui vi lavate il viso.

L’acqua tiepida per lavare il viso potrebbe essere l’ideale, in quanto la deterge in modo delicato ed efficace. Da evitare assolutamente l’acqua calda si rischia di sciogliere il sebo. L’acqua troppo calda può provocare ustioni al viso e l’acqua troppo fredda chiude i pori e impedisce che vengano puliti correttamente.

La crioterapia, in voga da qualche tempo, ha già dimostrato i benefici del freddo sul nostro corpo e sulla nostra mente: calma il dolore, elimina il grasso e aumenta la circolazione del sangue. Il freddo e più particolarmente l’acqua fredda è un vero toccasana per la bellezza.

La nostra pelle è un organo complesso che interagisce sia con il mondo esterno che con quello interno. Preservarlo implica tener conto delle sue esigenze oltre che del nostro ambiente.

Asciugare il volto-Lettoquotidiano