Castagne al forno: il segreto della nonna per una cottura perfetta

Non solo bollite o al forno, quest’oggi andremo a vedere come le castagne possono essere utilizzate anche in varie ricette.

castagne arrostite -LettoQuotidiano
Castagne -LettoQuotidiano

Quest’oggi andremo a vedere come ottenere una perfetta cottura al forno per le castagne. Quest’ultime, inoltre, non sono solo ottime da mangiare ma possono essere perfino usate per rendere ancora più saporite zuppe o creme. La castagna, per chi non lo sapesse, vive in un ambiente umido di conseguenza se le acquistiamo al supermercato, dovremmo dapprima reidratarle. Per fare ciò basterà inserire le nostre caldarroste in una ciotola d’acqua fredda e lasciarle riposare per un’ora.

Se le castagne galleggeranno significa che c’è un problema

Se durante questo procedimento qualche castagna galleggerà, inoltre, possono esserci due problemi. Il primo è che tra la buccia e la polpa c’è una grande quantità d’aria, problema che potremo risolvere lasciando il frutto in ammollo, il secondo riguarda una possibile contaminazione della castagna, in questo caso va gettata via. Passata la fase di ammollo andremo ad applicare un incisione sulle nostre castagne, utile per farle aumentare di volume durante la cottura senza farle esplodere.

Una volta cotte dovranno riposare in forno per 20 minuti

Nell’operazione potremo usare la punta di un coltellino che con un taglio orizzontale potrà incidere sino alla pellicina interna. Distribuiamo, quindi, le nostre castagne su di una teglia prima di arrivare alla fase più importante della guida, quella della cottura. Iniziamo, dunque, preriscaldando il forno a 220 gradi mantenendo attiva la funzione ventilato. Raggiunta la temperatura che desideravamo inforniamo le caldarroste per circa 20 minuti o mezz’ora, il tutto dipenderà dalla loro grandezza e dal colore che avranno raggiunto.

Una volta cotte dovremo lasciar riposare i frutti nel forno per altri 20 minuti circa. Non dimenticatevi in questo caso di coprire le castagne con un canovaccio e lasciare l’apertura del forno leggermente aperta. Questa fase è particolarmente importante perchè consente agli zuccheri presenti nella castagna di stabilizzarsi ed espandere il loro profumo e sapore. A questo punto, quindi, le castagne saranno pronte e potremo utilizzarle per altre ricette, come la creazione di creme o zuppe, o potremo consumarle così come sono.

Se avete eseguito tutti i procedimenti correttamente, quindi, le caldarroste avranno il loro classico colorito marrone che sta ad indicare una cottura perfetta e potremo gustarcele. Non dimentichiamo, inoltre, come quest’ultime siano ricche di vitamine, fibre ed altri nutrienti utili al nostro fa bisogno.

castagne al forno -LettoQuotidiano